Calcio

Lazio - Inter tra le più brutte partite di sempre

La sfida dell'Olimpico è stata un tributo a chi odia il calcio: noia, pochi tiri e tante polemiche. Con statistiche che fanno rabbrividire

Un momento di Lazio - Inter (Getty Images)

La partita degli orrori. L'unica vincitrice di Lazio - Inter è la noia, tributo al non-calcio che fa riflettere sullo spettacolo di uno sport che mese dopo mese perde seguito sia allo stadio che alla tv. E nell'epoca delle pay tv impossibile preferire la nostra serie A ad un qualsiasi campionato estero: nessun paragone con la Premier League né con la Liga, figurarsi con la Bundesliga che negli ultimi anni ci ha anche soffiato un posto Champions. Nel resto del mondo le partite sono avvincenti e combattute, da noi lo spettacolo viene invece seppellito da tatticismi e pochezza tecnica che imbarazzano e fanno disinnamorare.

La sfida dell'Olimpico è stata decisa da un gol di Klose ma le statistiche parlano chiaro: poche occasioni, zero spettacolo. I dati della sfida tra i biancocelesti e i nerazzurri non lasciano dubbi, Lazio - Inter è stata una delle partite meno spettacolari negli ultimi anni della serie A. Si parte dai tiri in porta, 2 in totale (4 per i più ottimisti). A questi vanno aggiunte 8 conclusioni fuori dai pali, 6 dell'Inter e 2 della Lazio. Poco, troppo poco per 90 minuti di calcio. L'Inter non è mai arrivata alla conclusione nello specchio, dato che si aggiunge a quello di dribbling, cross e fuorigioco, tutti ampiamente sotto la media del campionato.

inter-lazio_emb8.jpg

Per la Lazio gli offside sono stati 4 contro 2 dell'Inter (la media è solitamente 5), 21 i cross dei padroni di casa contro i 19 degli ospiti (media 25) e 11 i falli degli uomini di Mazzarri contro i 15 della squadra di Reja (media 20). La poca cattiveria si rispecchia anche nel taccuino dell'arbitro Damato che ha estratto in totale 5 cartellini gialli, tre per la Lazio (Dias, Radu e Ledesma) e due per l'Inter (Alvarez e Guarin). Dato emblematico è anche quello della percentuale di passaggi riusciti, media che in serie A solitamente è intorno all'85%. Nella sfida dell'Olimpico l'Inter chiude con l'81% mentre per la Lazio si registra un triste 75%. La media dei passaggi lunghi è anche peggio: per la squadra di Reja la percentuale di quelli riusciti è il 61% del totale mentre per l'Inter appena il 57%, come a dire che un lancio lungo su due è stato sbagliato. 

L'involuzione dell'Inter: 

inter-cla_emb8.png

La rete di Klose ha sbloccato il risultato di un match che se fosse finito 0-0 sarebbe probabilmente stato ricordato come uno degli incontri più brutti del calcio moderno. Due squadre di medio alta classifica che hanno rinunciato a giocare e che escono dalla sfida dell'Olimpico con tanti problemi: meglio la Lazio che porta a casa i 3 punti con Klose anche se Reja sa di non poter festeggiare. Diverso il discorso per l'Inter di Mazzarri che negli ultimi due mesi ha vissuto un'involuzione preoccupante e che da oggi si ritrova per la prima volta in questo campionato sotto il quinto posto

© Riproduzione Riservata

Commenti