Calcio

Chi è Gianluca Lapadula, il nuovo acquisto del Milan

Bruciata la concorrenza di Napoli e Sassuolo. L'attaccante in rossonero dal Pescara dopo una stagione da capocannoniere in B

Pescara Calcio v Trapani Calcio - Serie B

Giovanni Capuano

-

Il Milan si è mosso in silenzio e ha bruciato la concorrenza per arrivare a Gianluca Lapadula, bomber del Pescara trascinato in serie A a suon di gol fino a laurearsi capocannoniere della serie cadetta. Un colpo da 9 milioni di euro, chiuso mentre sull'attaccante erano ancora fortissima la pressione del Napoli; De Laurentiis aveva dato 48 ore di tempo al giocatore per accettare la maglia di vice-Higuain, ma la risposta è arrivata prima.

Lapadula piaceva anche a Genoa e Sassuolo. Che dovesse lasciare Pescara lo si era capito al termine dei playoff che avevano sancito la promiozione in A, anche se l'allenatore degli abruzzesi Massimo Oddo si era speso per chiederne la conferma e di non smantellare la squadra dei sogni. Tutto inutile. Il Milan ha cominciato a lavorare sull'attaccante il 15 giugno, apparentemente solo per fare un sondaggio, ma poi ha affondato il colpo. Per lui contratto quinquennale da un milione di euro più bonus a stagione.

Panchina del Milan, il borsino degli allenatori: chi scende e chi sale?
 

Lapadula arriva al Milan non da giovanissimo. E' un classe 1990 (26 anni compiuti a febbraio) che ha trovato la piena maturità calcistica affermandosi solo negli ultimi mesi. Attaccante centrale forte fisicamente, capace di occupare tutto il fronte del reparto, ha giocato anche da seconda punta o da esterno senza mai perdere il vizio del gol.

Nell'ultima stagione a Pescara è esploso definitivamente trascinando gli abruzzesi alla promozione: 30 gol in 40 partite comprese le 3 reti (in 4 gare) nei playoff. Spietato e decisivo. Prima del Pescara aveva segnato nel Teramo in Lega Pro (21 gol nel 2014-2015) mettendosi in mostra quando la sua carriera pareva avviata all'anonimato. Ha saputo cogliere al volo l'occasione e si è guadagnato l'attenzione delle grandi della serie A e l'investimento da parte del Milan.

Anche la Juventus aveva messo gli occhi su di lui, pronta a imbastire un'operazione che lo avrebbe portato in parcheggio in qualcuna delle società amiche dei bianconeri. Una scelta che Lapadula ha rifiutato sin dall'inizio: non c'era tempo per fare la gavetta lontano dalla casa madre. Serviva un progetto serio e nel quale giocarsi le proprie opportunità: il Milan che deve rifondare è sembrato perfetto.

Nella sua carriera Lapadula ha già incontrato la serie A con il Parma nel 2009-2010 senza, però, mai mettere piede in campo. Poi Atletico Roma, Ravenna, San Marino, Cesena (serie B senza segnare), Frosinone, un anno da emigrante a Gorica in Slovenia e il ritorno a Teramo prima dell'esplosione già raccontata. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Panchina del Milan, il borsino degli allenatori: chi scende e chi sale?

Il nuovo corso rossonero non ha ancora una guida. Ecco la lista dei candidati e il punto sulle trattative

Calciomercato 2016-17: obiettivi e trattative delle big della Serie A

Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Roma: quali saranno gli acquisti e le cessioni dell'estate 2016?

Commenti