z
Calcio

La Lazio vince la causa contro Mauro Zarate

L'ex attaccante aveva fatto causa al club per gli stipendi arretrati di aprile, maggio e giugno 2014. Dovrà pagare 5 mila euro di spese legali

Il tribunale di Roma ha dato ragione alla Lazio e detto no al pagamento di stipendi e premi relativi ai mesi di aprile, maggio e giugno 2014 a Mauro Zarate, ex biancoceleste.

Il giudice della prima sezione lavoro Massimo Pagliarini, secondo quanto riferito dall'avvocato Gian Michele Gentile, legale della società biancoceleste, ha accolto le argomentazioni di quest' ultima secondo le quali il calciatore non aveva diritto alle retribuzioni di circa 900 mila euro per inadempienze contrattuali.

La conseguenza è stata invece la condanna del calciatore a 5 mila euro di spese legali. La decisione del tribunale non chiude il contenzioso tra Zarate e la sua ex squadra e davanti al Tas di Losanna pende un ricorso della Lazio per ottenere un risarcimento dall'argentino per l'anticipata risoluzione del contratto, che scadeva a giugno 2014.

© Riproduzione Riservata

Commenti