kovacic
Calcio

Ciao Kovacic, va al Real Madrid: 35 milioni per l'Inter

Trattativa lampo per portare il croato in Spagna: ecco cifre e dettagli. Mancini: "Non volevamo, colpa del fair play finanziario"

Mateo Kovacic lascia l'Inter per diventare un giocatore del Real Madrid. Una trattativa lampo che si è sviluppata a Ferragosto e che vede il club nerazzurro incassare una cifra importante: 35 milioni di euro più qualche bonus legato a presenze, gol e successi delle merengues in Spagna e in Europa. Impossibile dire di no nella situazione di bilancio della società di Thohir e anche considerando che Kovacic non era un titolare certo nella squadra di Mancini. benitez aveva bisogno di un centrocampista di grande qualità da inserire nella sua rosa e, cercato vanamente De Bruyne che costava 70 milioni di euro, ha dato il via libera a Kovacic, conosciuto frequentando per due stagioni la serie A sulla panchina del Napoli. Perez si è mosso e il punto d'incontro tra domanda (40 milioni) e prima offerta del Real (25 milioni) è stato trovato in poche ore anche perché sull'agenda di Ausilio era già segnato un incontro con il Liverpool pronto al rilancio.


Bilancio, fair play e dubbi di Mancini: ecco perché l'Inter vende Kovacic


Kovacic va a Madrid e l'Inter ha così i soldi per chiudere il mercato e sistemare il bilancio che dovrà rispettare i parametri imposti dall'Uefa. Anche questo ha pesato nella scelta di dare il via libera al croato dopo un'estate in cui tanti uomini hanno rifiutato di lasciare Appiano Gentile seppure messi sulla lista dei partenti. Nelle ore precedenti il blitz madrileno si era parlato di un inserimento anche del Milan, ma il passaggio ai cugini era impossibile prima di tutto per ragioni ambientali. La cessione in Spagna mette tutti d'accordo e il giocatore, informato in tempo reale dal suo agente, ha dato in fretta il consenso al trasferimento al Bernabeu.

Deluso Mancini, che per tutto il precampionato aveva tentato di inserirlo come regista salvo poi bocciarlo alla fine: "Nessuno di noi voleva la sua partenza, ma ci sono le regole del fair play finanziario da rispettare e qualcosa andava fatto. Peccato che non tutti lo capiscano". Chiosa dedicata ai tifosi critici. La notizia della partenza di Mateo ha infatti scatenato proteste e ironie sul web. Ma a quella cifra era davvero impossibile dire no...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti