Calcio

L'intrigo Kondogbia, l'uomo che piace a Inter e Milan (ma non solo)

Le due milanesi divise sul centrocampista del Monaco cercano la pace. Attenzione anche a Juventus, Arsenal e alle big della Liga

Kondogbia Getty

Giovanni Capuano

-

Il suo nome è comparso tardi nell'elenco dei più ricercati in Europa, ma Geoffrey Kondogbia rischia presto di diventare uno degli intrighi più interessanti di questo calciomercato. Anzi, sul centrocampista francese del Monaco - 22 anni e alle spalle anche una stagione con il Siviglia nella Liga - stanno mettendo gli occhi in tanti e non solo le due milanesi. Il derby tra Milan e Inter per portarlo alla corte di Mihajlovic e Mancini è aperto da settimane, però attenzione ai colpi di scena perchè non è scontato che tutto si risolva sotto la Madonnina. Anzi. Il punto di partenza è proprio questo: Berlusconi e Thohir hanno individuato nel giocatore l'uomo su cui investire un bel pacchetto di milioni per rinforzare i rispettivi reparti di centrocampo. L'Inter si è mossa prima, il Milan ha accelerato quando l'accordo con Mr Bee ha dotato Galliani di un buon budget di mercato e la prospettiva di un'asta selvaggia ha spinto i due club a trovare un'intesa. Che non significa via libera per il Milan, visto che all'Inter il giocatore continua a interessare, ma la promessa di non prestarsi ai giochini del Monaco e dei procuratori del francese.

La valutazione del cartellino, però, rimane alta. Forse troppo per le casse italiane. I 35 milioni di euro che il Monaco chiede al momento non sono stati raggiunti nè dall'Inter (che offre 27 milioni tra fisso e bonus) né dal Milan (fermo a 25). Ecco perché la situazione rimane fliuda e il blitz monegasco del direttore sportivo nerazzurro Ausilio per parlare con gli agenti di Kondogbia non è stato risolutivo, così come difficilmente lo può essere quello di Galliani a poche ore di distanza. Anche lo stipendio di Kondogbia è uno scoglio da superare: vuole 3,5 milioni netti a stagione con una serie di bonus per arrivare a 4. Siamo sui livelli massimi per entrambe le milanesi.

Attenzione alla Spagna: piace a Real e Barcellona

La situazione resta d'impasse, insomma. In questo contesto le italiane devono temere soprattutto l'inserimento delle due big spagnole. Il Real Madrid al momento è alla finestra e non è andato oltre una superificiale dichiarazione di interesse al ragazzo, mentre da Barcellona stanno facendo sul serio. Sotto traccia il club azulgrana ha lavorato per settimane, considerando Kondogbia il perfetto piano B in caso di mancato arrivo di Pogba. Ora la notizia sta uscendo alla scoperto disegnando uno scenario che non può piacere a Inter e Milan, impegnate nel loro sprint. Il Barcellona, infatti, avrebbe stanziato una cifra vicina a quella richiesta dal Monaco ma, soprattutto, avrebbe convinto il centrocampista ad impegnarsi adesso per poi arrivare alla corte di Luis Enrique il 1° gennaio 2016, quando scadrà il blocco del mercato in ingresso imposto dalla Fifa. Dunque in Catalogna si reputano coperti: o Pogba, che però è al centro di una furibonda asta tra Real Madrid e Manchester City, oppure Kondogbia.

La Juve e le inglesi: attenzione al Tottenham

Un pensierino a Kondogbia lo ha fatto anche la Juventus e il tema potrebbe tornare d'attualità in caso di partenza di uno o due centrocampisti (da tenere d'occhio anche il discorso legato a Vidal). Alla fine il puzzle potrebbe incastrarsi perfettamente. I tabloid inglesi, però, continuano a rilanciare l'interesse dell'Arsenal, spinto da Wenger sempre molto attento al mercato dei giovani talenti, seppure costosi, anche se il club che ha fatto un passo ufficiale è il Tottenham che sul piatto ha messo fin qui 28 milioni di euro. Sufficienti? No. E quindi tutto resta aperto considerando anche l'intreccio con Doyen, che con Nelio Lucas collabora con Galliani al mercato Milan, che riporta nuovamente Milano al centro della scena. Un triangolo Italia-Spagna-Inghilterra con in mezzo il Principato di Monaco e un giocatore che piace a mezza Europa. Chi vincerà la corsa?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tevez ha scelto: Juventus addio, torna al Boca Juniors

In Argentina annunciano l'accordo: l'Apache torna a casa e firma per tre anni. Si cerca un compromesso per l'indennizzo del cartellino

Tevez va via, chi in attacco nella Juventus?

Ecco i 7 possibili sostituti in bianconero dopo l'addio dell'argentino che torna in patria al Boca Juniors

Commenti