Calcio

Juve senza limiti: ciao Roma

Conte supera Garcia: decima vittoria consecutiva, +8 in classifica e record di successi consecutivi dal 1932 a oggi. Campionato finito? - la classifica senza errori arbitrali

Arturo Vidal – Credits: Getty Images Sport

Aggiornare il libro dei record, prego. La Juventus è diventata cannibale e non lascia più nulla per strada. Contro la Roma era in gioco mezzo scudetto? Servita la risposta: 3-0 con la solita dimostrazione di forza che porta a Conte la decima vittoria consecutiva e un rassicurante +8 in classifica sui giallorossi di Garcia che mai erano caduti in campionato e che hanno perso proprio allo Stadium la loro verginità.
Che la striscia di dieci successi di fila (nello stesso campionato) sia primato eguagliato della squadra di Carcano nel 1932 è solo un effetto collaterale di una notte che segna profondamente il campionato. Non sono solo i punti di distanza in classifica. E' l'immagine di una superiorità che si è dipanata lungo una partita che pure la Roma non aveva iniziato male, andando anche vicina al vantaggio con Ljaijc (grandi Chiellini e Buffon) e che invece è girata quasi subito.
Mai la difesa di Garcia aveva subito così tanto in questa stagione. Arrivava come la più forte d'Europa ed è naufragata davanti a Tevez e compagni che, dopo il gol rompighiaccio di Vidal al 17', l'hanno presa spesso d'infilata mettendola in difficoltà. Nella ripresa le reti della sicurezza: Bonucci (magia di Pirlo su punizione) dopo 2 minuti e Vucinic su rigore al 32' quando la Roma era in nove per la rapida espulsione di De Rossi e Castan nell'arco di 100 secondi. Proteste? Nulla, perché Rizzoli è stato pressoché perfetto per tutti i 90 minuti confermando di essere il numero uno degli arbitri italiani e dando peso alla sua designazione al Mondiale di Brasile che sarà annunciata nei prossimi giorni.
Per la Juventus è stata una notte dolcissima. Dal giorno del k.o. contro la Fiorentina i bianconeri hanno cambiato passo: 49 punti in 18 partite significa una proiezione di 103 punti a fine torneo. Difficile che la squadra di Conte possa tenere questo passo anche quando ripartierà l'avventura in Europa League, ma oggi è difficile anche trovare lati deboli ai campioni d'Italia. La Roma riparte dal bell'inizio dello Stadium e da un girone d'andata strepitoso. Nel momento buono è mancato forse un'attaccante: male Ljaijc e non incisivo Totti. Si poteva rischiare da subito Destro, ma prendersela con Garcia sarebbe esagerato.
Ecco la moviola della gara raccontata da Panorama.it:

JUVENTUS-ROMA 3-0 (Rizzoli)

Grande atmosfera allo Juventus Stadium che è esaurito in ogni ordine di posti: 41.000 spettatori per la sfida che può valere una bella fetta di scudetto.

3' primo tempo - Duro colpo di Strootman a Vidal che cade a terra dolorante. Rizzoli lo redarguisce senza tirare fuori il cartellino giallo perché il contatto è involontario

6' primo tempo - Grande palla gol della Roma. Errore di Bonucci e contropiede con assist di Totti per Ljaijc (posizione regolare). Buffon mette in angolo

13' primo tempo - Si ferma Pjanic che accusa un dolore all'altezza del ginocchio mentre corre da solo. Intervento dei sanitari romaniti e Roma che rimane in dieci. Pjanic viene fasciato poco sotto il ginocchio destro infortunato.

17' primo tempo - Juventus in vantaggio con Vidal. Cileno in posizione regolare sull'assist di Tevez che lo pesca libero a due passi da De Sanctis.

31' primo tempo - Trattnuta reciproca tra Chiellini e Benatia. Rizzoli fischia fallo a favore della Juventus, ma Chiellini rischia molto perché la sua trattenuta è plateale. Proteste di Garcia con il quarto uomo

33' primo tempo - Ammonito Tevez per proteste

34' primo tempo - Ammonito Chiellini per una dura entrata in ritardo su Pjanic

37' primo tempo - Ammonito Gervinho perché, come Tevez, protesta platealmente dopo un suo fischio.

38' primo tempo - Totti vola a terra e guarda Rizzoli chiedendo un fallo per intervento da dietro di Bonucci che dal replay non pare così chiaro

42' primo tempo - Proteste Juve per un tocco di Dodò. Mano? Rizzoli fa correre e il replay evidenzia che il pallone colpisce il gomito del romanista che è molo vicino a Lichtsteiner al momento del calcio. Intervento involontario e movimento congruo con il corpo. Poi Vidal a terra su un intervento in scivolata di un difensore.

3' secondo tempo - Raddoppio Juve con Bonucci che sul secondo palo devia in rete una punzione perfetta di Pirlo. Posizone ok per il difensore, in mezzo all'area ci sono alcuni bianconeri in fuorigioco passivo e non sanzionabile

7' secondo tempo - Fallo di frstrazione di Ljaijc su Chielini. Rizzoli non ammonisce. Proteste di Conte che viene redarguito dal quarto uomo: "Alla prossima la faccio espellere".

14' secondo tempo - Tevez fa segno alla panchina e chiede il cambio per un dolore alla gamba destra. Si è fatto male calciando verso la porta di De Sanctis. Possibile si tratti di crampi

25' secondo tempo - Punizione per la Juventus per un contrasto di Strootman su Vidal che non sembra però sanzionabile. Si accende una piccola mischia tra i due: interviene Rizzoli.

30' secondo tempo - Espulso De Rossi per una brutta entrata su Chiellini. Il romanista mette a forbice le sue gambe intorno a quelle di Chiellini che protesta subito. Rosso corretto.

31' secondo tempo - Espulso Castan che di mano toglie la palla dalla linea di porta mentre Vucinic sta per colpire. Rizzoli vede benissimo una chiamata difficile. Sul rigore Vucinic segna.

38' secondo tempo - Ammonito Ljaijc per un'entrata da dietro a palla lontana su Pogba

42' secondo tempo - Ammonito Barzagli. Sarà squalificato

Seguimi su Twitter @capuanogio

© Riproduzione Riservata

Commenti