Juve, lezione di calcio all'Inter

Dominio della squadra di Conte: reti di Lichtsteiner, Chiellini e Vidal. Nerazzurri reattivi solo dopo il gol di Rolando, ma è troppo poco... - la classifica senza errori arbitrali

L'esultanza della Juventus dopo il vantaggio di Lichtsteiner – Credits: Ansa

Giovanni Capuano

-

Una lezione di calcio, pesante e definitiva come i 26 punti che al fischio finale di Rocchi dividono la Juventus dall'Inter. Raramente il derby d'Italia ha espresso un verdetto così chiaro e inappellabile: la squadra di Conte gioca a calcio e domina dall'inizio alla fine contro un avversario incapace di opporre una qualsiasi contromisura, messo sotto sul piano tecnico, tattico e fisico. Tra Juventus e Inter oggi c'è un abisso e il 3-0 finale dello Stadium lo fotografa in maniera impietosa ma esatta. Impossibile che il mercato di gennaio abbia anche solo ridotto le distanze: è vero che a Mazzarri mancava Hernanes (oltre a Guarin), ma la differenza è troppa. Davvero.
Il primo tempo è stato uno show di Pirlo, lasciato troppo libero di inventare calcio e perfetto nell'innescare l'1-0 di Lichtsteiner. Unico difetto per i campioni d'Italia: l'incapacità di chiudere subito la contesa come era avvenuto nella passata stagione quando poi la StramaInter era riuscita nella ripresa a ribaltare il tavolo e a espugnare Torino. Il timore per i bianconeri che potesse ripetersi la beffa è durato lo spazio di 600 secondi, quelli che sono bastati a Chiellini e Vidal per approfittare di un doppio imbarazzante errore della difesa nerazzurra per sigillare il risultato.
Solo dopo il gol di Rolando (27' secondo tempo) l'Inter ha dato la sensazione di entrare in partita, schierarata a quel punto con due attaccanti (Milito e Palacio) e due mezze punte (Alvarez e Botta). Troppo tardi, però, anche se Palacio ha avuto sulla testa una clamorosa occasione per rimettere tutti in discussione e di testa ha messo alto. Bocciato Kovacic, in ritardo anche in occasione del vantaggio di Lichtsteiner e mai pericoloso. Ancora una serata pessima per Palacio, che ha avuto sui piedi il pallone dell'1-1 sparandolo alle stelle. La Juve? Perfetta per 60 minuti, poi c'è statp un calo di concentrazione fisiologico ma che ha fatto arrabbiare Conte. Il tecnico può consolarsi con il momentaneo +9 sulla Roma. La striscia di vittorie è ripartita e negli ultimi minuti si è visto anche Vucinic: applausi dai tifosi e palo ad Handanovic battuto.

JUVENTUS-INTER 3-1 (Rocchi)

Prepartita nervoso allo Juventus Stadium con Lancio di oggetti pesanti, sassi o forse biglie, contro il pullman dell'Inter. L'episodio all'ingresso dello Juventus Stadium, dove la polizia ha fermato quattro tifosi bianconeri. La loro posizione e' ora al vaglio delle forze dell'ordine. "La Juventus biasima comportamenti del genere - commenta ai microfoni di Sky l'ad bianconero Beppe Marotta - capita spesso anche a noi. Di sicuro si tratta di atti vandalici che vanno condannati".  

3' primo tempo - Strepitosa doppia parata di Handanovic su Tevez che si trova solo davanti a lui e tenta di superarlo due volte. La posizione di Tevez è regolare perché è in linea con l'ultimo difensore.Sul prosieguo dell'azione contatto di Campagnaro con un avversario: arriva con la palla già oltre alla traversa altrimenti ci sarebbero stati gli estremi per il rigore.

7' primo tempo - Rolando accompagna Llorente verso la linea di fondo con una robusta spallata e allargando leggermente il braccio. Llorente cade e guarda Rocchi che fa proseguire. Rischio.

13' primo tempo - Bruttissimo intervento di Kuzmanovic su Vidal. L'interista viene ammonito ma va a un passo dal cartellino rosso perché è in ritardo sul cileno e lo colpisce sulla caviglia. Rocchi lo grazia.

15' primo tempo - Juventus in vantaggio con Lichtsteiner che di testa batte Handanovic. Grande assist di Pirlo, lo svizzero in posizione regolare, tenuto in gioco da Rolando

31' primo tempo - Deviazione di Kuzmanovic che rischia l'autogol a due passi dalla linea della porta di Handanovic su calcio d'angolo. Juventus padrona del campo in questo primo tempo

40' primo tempo - Contropiede Inter con Palacio che da buona posizione mette alto sulla traversa.

46' primo tempo - Chiellini conclude verso Handanovic da ottima posizione ma si era aggiustato il pallone con un braccio. Corretto il fischio di Rocchi.

2' secondo tempo - Raddoppio della Juventus con Chiellini che si trova a due passi da Handanovic e lo batte dopo una serie di rimpalli in area di rigore. Difesa dell'Inter imbarazzante. Chiellini in posizione regolare (tenuto in gioco da Campagnaro)

Chiellini-Sky-OK_emb8.jpg

11' secondo tempo - Rete di Vidal su altro pallone rimasto a due metri dalla porta di Handanovic senza che i difensori riescano ad allontanarla

14' secondo tempo - Ammonito Pogba: fallo da dietro sulla caviglia di Kovacic. Corretto.

27' secondo tempo - Rete di Rolando in mischia

28' primo tempo - Ammonito Alvarez che ferma Lichtsteiner lanciato in contropiede. Decisione giusta.

40' secondo tempo - Incredibile errore di Palacio sotto porta: mette alto di testa. Nella Juventus entra Vucinic, protagonista dell'intreccio di mercato con Guarin.

Seguimi su Twitter @capuanogio

© Riproduzione Riservata

Commenti