Calcio

Italia, corsa al ranking: ecco perché l'amichevole con l'Uruguay è importante

La nazionale di Ventura deve battere sudamericani e Lichtestein per scalare posizioni in vista del possibile spareggio per Russia 2018

Ventura Italia mondiale 2018 spareggio

Giovanni Capuano

-

La stagione della nazionale italiana si chiude con un doppio impegno sulla carta semplice. Prima l'amichevole con l'Uruguay a Nizza e poi la sfida a Udine contro Lichtestein nella corsa al Mondiale di Russia 2018. Un test senza punti in palio il primo e un avversario morbido il secondo in attesa della sfida della verità del 2 settembre a Madrid contro la Spagna.

Guai, però, a sottovalutare questo passaggio. Battere il Lichtestein è ovviamente necessario per non perdere contatto dalla Spagna e andarsi poi a giocare tutto nello scontro diretto. Vincere contro l'Uruguay, invece, serve per avanzare ancora nel ranking Fifa ed entrare nella Top10 che ci manca ormai dal 2013. Non è un dettaglio, soprattutto se dovesse andare male contro la Spagna.

La posizione dell'Italia nel ranking Fifa

In questo momento la nazionale di Ventura è in 12° posizione nel ranking Fifa dominato da Brasile, Argentina e Germania che occupano il podio. L'Italia sta lentamente risalendo dopo il peggior piazzamento di sempre raggiunto e gennaio 2017 con la 16° posizione.

Le amichevoli contano per il complicato meccanismo della Fifa e proprio questo ci ha storicamente penalizzato. Battere l'Uruguay che è 16° e bissare contro il Lichtestein ci darebbe più forza. Attenzione: in caso di spareggio per andare al Mondiale è fondamentale essere testa di serie per evitare incroci da incubo.

L'Italia ha già pagato duramente il decadimento nel ranking finendo accoppiata alla Spagna nella composizione del gruppo e sarebbe un errore gravissimo non tenerne conto. Oggi è l'ottava forza europea alle spalle di Germania (3°), Francia (6°), Belgio (7°), Portogallo (8°), Svizzera (9°), Spagna e Polonia (10° a pari merito).

La maledizione delle amichevoli dal 2012 a oggi

L'attenzione andrà tenuta altissima perché il passato racconta di come l'Italia abbia spesso snobbato le amichevoli finendo scottata. I numeri sono impietosi. Nell'ultimo quinquennio (2012-2017) gli azzurri hanno vinto solo 5 volte su 26 senza punti in palio: la miseria del 19%.

In altre 11 occasioni hanno pareggiato e ben 10 volte perso anche contro avversari nettamente inferiori. Partite che avrebbero regalato decimali decisivi nella costruzione del ranking Fifa. Ora la lezione dovrebbe essere stata mandata a memoria.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La strategia del Ct Ventura per la Nazionale italiana - FOTO e VIDEO

Incontro a tutto campo con il commissario tecnico degli Azzurri che a Panorama d'Italia dice: puntare tutto sui giovani

Tutti i numeri della stagione del Gallo Belotti, sogno del Milan

L'esplosione improvvisa, la media gol quasi da record, il contratto e un futuro legato alla clausola da 100 milioni (che Cairo difende)

Giampiero Ventura: “Torino è la mia seconda casa”

Commenti