L'Italia? Tornerà grande nel 2018

Da Messico '70 a Germania 2006, per gli azzurri vale la regola del 12: ogni tre edizioni del torneo raggiungono la finale. Sarà così anche in Russia? - Un sistema in crisi  - Speciale Brasile 2014

Gli azzurri si "coccolano" la Coppa del mondo 2006 – Credits: ANSA - BERND WEISSBROD

Dario Pelizzari

-

Cari appassionati del pallone tricolore, abbiate fiducia, l'Italia tornerà grande. Quando? Nel 2018, in occasione dell'appuntamento mondiale in terra di Russia, lo dice la tradizione. Messico '70, Spagna '82, Usa '94, Germania 2006: negli ultimi quarant'anni gli azzurri hanno rispettato la regola del 12. Ogni tre edizioni del torneo, la Nazionale di casa nostra ha infatti raggiunto la gara che vale la Coppa del mondo. In Messico, siamo stati battuti a un passo dal trionfo dal Brasile stellare di Pelè (4-1 per i verdeoro), in Spagna è andata benissimo (3-1 alla Germania), mentre negli Stati Uniti un po' meno (Italia battuta dal Brasile ai rigori). Per fortuna, ci siamo risollevati il morale a Berlino, nella finale che ha consegnato al gruppo guidato da Marcello Lippi il quarto titolo assoluto (5-3 dagli undici metri ai danni della Francia).

E Svezia '58 rappresenta la conferma che tutto torna. Vero, non siamo arrivati in finale, ma non sarebbe stato possibile perché non eravamo nemmeno riusciti a prendere albergo nel Paese scandinavo a causa di un pessimo girone di qualificazione europeo, disgrazia che da allora non ci è più capitata. Dunque, tutto torna, è il caso di prendere fiato e di ricominciare a sperare. Tempo quattro anni e torneremo a scalare le vette del mondiale. Con o senza Mario Balotelli.

Twitter: @dario_pelizzari

© Riproduzione Riservata

Commenti