Calcio

Italia-Israele: cosa aspettarsi dalla nazionale di Ventura

Dopo le critiche per la sconfitta contro la Spagna, ecco l'occasione per il riscatto. Tavecchio: "Fuori dal Mondiale? Apocalisse"

italia qualificazioni mondiale russia 2018

Giovanni Capuano

-

Settantadue ore per cancellare la pagina più brutta di dodici mesi sulla panchina della nazionale. E' il tempo concesso al ct Ventura dopo la sconfitta contro la Spagna che ha aperto un vero processo sul tecnico, considerato colpevole di aver sbagliato tutte le scelte a Madrid mettendo a rischio il cammino azzurro verso il Mondiale.

Il calendario offre all'Italia la chance di riscatto immediata. Con un'avvertenza: non sono consentiti errori o passi falsi perché dalla sfida con Israele e da quelle successive contro Macedonia e Albania passano le possibilità di qualificazione. Tradotto in numeri, servono almeno 7 punti per blindare il secondo posto nel girone e la posizione da testa di serie nel playoff di novembre.

La vigilia della partita di Reggio Emilia è stata tormentata per il ct. Le critiche si sono fatte sentire, sia da fuori che da dentro. Le parole di un senatore dello spogliatoio come Buffon ("Dopo aver rivisto la gara Ventura avrà capito cosa questa squadra può dare contro certi avversari") non sono passate inosservate. Italia-Israele sono novanta minuti per riprendersi la nazionale, cancellare le polemiche e ripartire verso la Russia.

Italia qualificazione Mondiale 2018 ventura

Ventura, ct Italia - 4 settembre 2017 – Credits: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Svolta tattica o conferma del modulo?

Sul banco degli imputati soprattutto il 4-2-4 che ha consegnato il centrocampo alla Spagna. Le parole di Ventura sul modulo preferito, utile quando si comanda il gioco, e il continuo richiamo a un progetto da sviluppare lasciano pensare che si riparta da qui.

Anche perché Israele, in piena crisi di risultati e di fiducia, non è certamente la Spagna e la partita si presenta in modo diverso rispetto a quella del Bernabeu. Quindi è probabile la conferma del doppio centravanti (Immobile-Belotti) con Insigne e Candreva esterni e Astori (Bonucci)-Conti (Spinazzola) al posto degli assenti.

Poi il lavoro sul 4-3-3 o su altre varianti di gioco potrà proseguire in preparazione dello spareggio e della spedizione in Russia della prossima estate dove gli azzurri dovranno necessariamente presentarsi con differenti abiti tattici.

Il recupero di Insigne e Verratti

Israele è anche l'avversario ideale per fare una bella iniezione di fiducia a Verratti e Insigne, due dei più criticati dopo la notte di Madrid. Che Ventura punti ancora su di loro è naturale, perché un'esclusione suonerebbe come una bocciatura difficile poi da far dimenticare nei prossimi mesi.

Possibile che ci sia qualche accorgimento per evitare al napoletano di finire a fare il terzino e al talento del Psg di naufragare in un centrocampo in inferiorità numerica. Ma Ventura sta lavorando su un progetto che prevede la loro presenza e non si torna indietro. Non adesso.

italia qualificazione mondiale russia 2018 buffon

Gianluigi Buffon - 4 settembre 2017 – Credits: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Reazione contro pessimismo e polemiche

Infine c'è la risposta che tutti si attendono dal gruppo dopo la disfatta spagnola. Le critiche non possono aver lasciato indifferenti campioni del calibro di Buffon e compagni e anche per questo è lecito aspettarsi una reazione forte.

Il presidente della Figc Tavecchio ha confermato la fiducia a Ventura, ma ha anche evocato l'Apocalisse in caso di mancata qualificazione al Mondiale, evento che l'Italia ha vissuto solo nel lontanissimo 1958 mentre nel '98 in Francia arrivò passando dal playoff contro la Russia.

Il ct ha garantito che non è il caso di pensare male e ha ricordato a tutti, giustamente, che già al momento del sorteggio si sapeva che finire davanti alla Spagna sarebbe stato possibile ma non probabile. Corretto, anche se ad aprire una voragine è stato il modo in cui si è perso al Bernabeu più che il secondo posto in se stesso.

A Reggio Emilia una parta di questi discorsi possono essere archiviati in fretta. Serve una vittoria condita possibilmente da un ritorno alla qualità di gioco che la nazionale è stata capace di esprimere negli ultimi mesi. Quella che aveva convinto Ventura a rischiare in Spagna con il 4-2-4 offensivo. E' andata male. Ora il riscatto.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Mondiale Russia 2018: la guida completa

Date, orari, città, stadi, formula, gironi e squadre qualificate per la manifestazione di calcio che si apre il 14 giugno 2018

Mondiale Russia 2018: ecco città e stadi in cui si gioca

Viaggio nelle 11 sedi che ospitano gironi e gare ad eliminazione diretta fino alla finale del 15 luglio 2018 a Mosca

Commenti