Calcio

Pioli e la voglia di rimonta Inter: così sogna la Champions League

I nerazzurri non si fermano più: 5° vittoria di fila (6° in casa). E Gagliardini debutta da leader a San Siro

FBL-ITA-SERIEA-INTER-CHIEVO

Giovanni Capuano

-

Cinque vittorie di fila (e una in più in casa). La striscia positiva dell'Inter rilancia Pioli nel progetto di rimonta alla zona Champions League che al momento della chiamata sulla panchina nerazzurra sembrava al massimo un sogno. Ora la squadra corre e gioca un calcio redditizio e gradevole, non ha difetti di personalità e non si arrende nelle difficoltà come gli ultimi due successi, contro Udinese e Chievo, testimoniano.

C'è una statistica che spiega bene cosa è diventata l'Inter: da situazioni di svantaggio ha rimediato 15 punti. E' vero che andare sempre sotto per primi è un bug che va curato, ma le reazioni stanno diventando una piacevole costante. Così come la capacità di segnare le reti decisive nell'ultimo quarto d'ora degli incontri, una specialità in cui i nerazzurri sono da record in serie A.

Pioli, media punti da Champions League

Alla vigilia della sfida contro il Chievo, Pioli aveva indicato in 80 punti il traguardo da raggiungere per assicurarsi una chance in Champions. Significa percorrere il girone di ritorno con un ritmo infernale (47 punti con una media di 2,47 a partita) che solo la Juventus in questi anni è stata capace di tenere. Resta, insomma, un'impresa quasi proibitiva a meno che Napoli, Roma, Milan e Lazio non rallentino lasciando per strada qualcosa.

E' innegabile, però, che il rimpianto in casa Inter per aver gettato al vento tre mesi di stagione deve essere forte. Da quando De Boer ha salutato la compagnia (14 punti in 11 gare con media 1,27), i risultati sono stati sorprendenti: 22 punti su 27 disponibili (media 2,44) di cui 19 fatti da Pioli. Aveva detto ai suoi che bisognava correre senza più guardarsi dietro ed è stato di parola. Pietra dopo pietra si sta guadagnando stima e conferma; anche il debutto (ottimo) di Gagliardini è una medaglia da appuntarsi al petto.

© Riproduzione Riservata

Commenti