I 10 scandali della storia di Inter-Juventus

Iuliano e Ronaldo, l'addio di Boniperti, Toldo, Marini e De Sanctis. Classifica semiseria di una rivalità senza fine - Il derby d'Italia, fotostoria - sondaggio: come finirà? -

26 aprile 1998: il contatto tra Iuliano e Ronaldo – Credits: Ansa

Giovanni Capuano

-

Diciamo la verità: non aspettiamo altro. Che Inter-Juve sarebbe senza la sua polemica arbitrale? Già questa lunga vigilia diluita nella sosta della nazionale ha quasi tolto il gusto dell'attesa. A 18 punti di distanza in classifica, poi, sembra di essere a una partita qualsiasi e non al derby d'Italia che da almeno mezzo secolo accende e divide. Galliani ha sul telefonino l'immagine del gol di Muntari? Giusto così, ma sui display e nelle memorie di mezza Italia ci sono episodi che hanno segnato la storia del nostro calcio separando per sempre Inter e Juventus. Il bene e il male e ognuno scelga quale etichetta va bene per le due società.

Quindi ben venga un errore anche a San Siro nel sabato di Pasqua. Ma non uno piccolo e insignificante. No, che sia grande e possibilmente decisivo. Che faccia discutere, insomma, e consegni a questa saga un'altro capitolo. Questa è, invece, la classifica dei dieci episodi, scandali e polemiche impossibili da rimuovere dalla memoria. Metteteli in fila come volete e buon divertimento:

26 aprile 1998: JUVENTUS-INTER 1-0

In palio lo scudetto in un clima di veleni e sospetti. Juve avanti con Del Piero, Inter all'arrembaggio trascinata da Ronaldo. Il Fenomeno a contatto con Iuliano. Blocco? Rigore? Ceccarini fa correre e 30 secondi dopo il penalty lo concede ma alla Juventus. La furia di Simoni, Moratti e Ronaldo è incontenibile. Le moviole crocifiggono Ceccarini anche per i tanti cartellini perdonati ai giocatori della Juventus. Moratti non metterà più piede a Torino.

10 giugno 1961: JUVENTUS-INTER 9-1

La madre della rivalità. Match sospeso perché i tifosi dell'Inter superano le recinzioni e si mettono a bordo campo. L'Inter ottiene la vittoria a tavolino, ma la Caf (Umberto Agnelli presidente della Figc) ordina la ripetizione e Angelo Moratti manda la Primavera. Prima rete in serie A di Sandro Mazzola, 6 gol di Sivori e ultima di Boniperti che a fine partita si ritira. Inter-Juve non sarà più la stessa.

18 ottobre 2002: INTER-JUVENTUS 1-1

Juve in vantaggio all'87' con Del Piero su rigore. Nervi a fior di pelle ed espulsione per Morfeo e Conte. Poi al 95' sull'ultimo disperato assalto Toldo, mandato avanti da Cuper, travolge Buffon in uscita e segna il gol del pareggio con l'aiuto di Vieri. Arbitra Collina che concede la rete ai nerazzurri malgrado le proteste furibonde e giustificate dei giocatori della Juventus.

1 maggio 1983: JUVENTUS-INTER 3-3

Il pullman dell'Inter viene preso a mattonate nei pressi dello stadio Comunale. Viene colpito Marini che non può scendere in campo dove la gara finisce con un pareggio (3-3) cancellato, però, tra le polemiche dalla Caf che concede ai nerazzurri la vittoria a tavolino per 0-2.

20 agosto 2005: JUVENTUS-INTER 0-1 d.t.s.

Finale di Supercoppa che l'Inter vince grazie a un gol di Veron nei tempi supplementari dopo che alla fine dei primo tempo è stata annullata una rete regolare a Trezeguet (fuorigioco inesistente). Capello di arrabbia. L'arbitro? Massimo De Santis, quello della 'cupola'. E infatti in piena Calciopoli questo episodio viene più volte tirato fuori da Moggi e dagli juventini per respingere ogni accusa.

9 marzo 1997: INTER-JUVENTUS 0-0

Partita che passa alla storia per il gol annullato a Ganz su assist di Zamorano. Collina prima concede e poi torna sui suoi passi accorgendosi che non c'era stato un retropassaggio di un difensore bianconero. Ma siccome è passato più di un minuto dalla rete deve correre in panchina da Hodgson e Facchetti per cercare di placare gli animi. Non ci riuscirà. Moratti abbandona San Siro furente.

20 aprile 2005: JUVENTUS-INTER 0-1

L'Inter torna a vincere a Torino, ma le polemiche riguardano la squalifica con prova tv di Ibrahimovic (allora alla Juventus) per un duello a base di colpi proibiti con Cordoba. De Santis non nota nulla, le telecamere sì e lo svedese prende 3 giornate saltando il match scudetto di San Siro contro il Milan. Segna Trezeguet su assist di Del Piero: scudetto alla Juve. Poi arriva Calciopoli...

5 dicembre 2009: JUVENTUS-INTER 2-1

E' il giorno del primo sfogo anti-arbitri di Mourinho che tre mesi più tardi farà il gesto delle manette a Tagliavento. La vittima è Saccani reo di aver convalidato il gol di Felipe Melo che andava annullato. Serata triste per i cori anti Balotelli e nervosa tra cartellini e rigori reclamati. Una vera Inter-Juve insomma...

22 marzo 2008: INTER-JUVENTUS 1-2

Prima sfida a San Siro dopo il ritorno della Juventus in serie A post-Calciopoli. I bianconeri sono inferiori all'Inter che conquisterà lo scudetto, ma vincono. Come? Il vantaggio di Camoranesi è in netto fuorigoco.

3 novembre 2012: JUVENTUS-INTER 1-3

L'Inter espugna lo Juventus Stadium interrompando la striscia record della Juventus. Il risultato cancella il disastro di Tagliavento e dell'assistente Petri. Ne combinano di tutti i colori, dal gol di Vidal con fuorigioco abissale di Asamoah alla mancata espulsione di Lichtsteiner. Nella ripresa volano calcioni.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Super-Inter, più forte della Juve e di Tagliavento

Milito interrompe la striscia di imbattibilità a quota 49. Errori di arbitro e guardalinee. Il campionato ha trovato la rivale dei bianconeri

Juve-Inter, le sfide che hanno fatto la storia

Da Boniperti al rigore di Ronaldo. I gol, le vittorie e le polemiche del Derby d'Italia

Commenti