Calcio

San Siro, senza effetto Mancini: 29.150 contro il Dnipro

Stadio mezzo vuoto per il debutto (da squalificato) del tecnico. A settembre contro il Qarabag erano stati 28.435

San Siro Dnipro OK

Giovanni Capuano

-

L'effetto Mancini su San Siro non si è ancora visto, malgrado le tante parole spese e l'impressione di rinnovato entusiasmo che, nelle speranze di Thohir e dei suoi uomini, deve tradursi anche in un'impennata di presenze e ricavi dopo un avvio di stagione disastroso. Dopo il derby in trasferta, la gara di Europa League contro il Dnipro rappresentava il primo banco di prova. Non è andata bene. Al Meazza si sono presentati in 29.150, al di sotto della soglia dei 30mila che l'Inter sta faticando a superare in questo avvio di stagione e che non è stata raggiunta per la quinta volta in 10 incontri casalinghi: Atalanta, Sampdoria e Verona in campionato cui aggiungere Qarabag e Dnipro in Europa League.

Proprio il confronto con la sfida agli azeri a settembre lascia stupiti. Allora si giocava la partita meno interessante del girone e quattro giorni dopo il crollo casalingo contro il Cagliari. In pieno clima depressivo a San Siro si presentarono in 28.435, numero non distante da quello fatto segnare nella serata del debutto di Mancini, seppure da squalificato, in una partita tra le mura amiche. Sempre restando all'Europa League, meglio era andata in occasione del vernissage estivo contro lo Stjarnan (45.660) e nel confronto con il Saint Etienne (33.379) seppure con il rinforzo di una folta rappresentanza di tifosi arrivati dalla Francia con annessi problemi di ordine pubblico.

 

La prova d'appello ci sarà il 7 dicembre contro l'Udinese. Nell'ultima casalinga di Mazzarri, sotto gli occhi di Thohir, San Siro offrì un colpo d'occhio desolante con il record negativo di spettatori: 27.314. Anche per questo il magnate indonesiano ha scelto di rompere gli indugi e cacciare l'allenatore riportando a Milano l'amato Mancini. Un'operazione da 30 milioni di euro in due stagioni con l'obiettivo di fare da volano anche ai ricavi da stadio. L'effetto non si è visto in Europa League (dove l'ingresso è compreso nel pacchetto di abbonamento). Cosa succederà a Sant'Ambrogio contro Stramaccioni?

Obiettivo pubblico: la sfida della serie B
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Juventus e Figc, il giallo dell'amichevole allo Stadium

Dove si giocherà Italia-Inghilterra? Tavecchio spinge per lo stadio Juve (con ritiro della causa al Tar), ma Agnelli non ci pensa proprio

La Roma al night club, errori e falsi moralismi

Club indispettito per le foto pubblicate a Mosca, ma le serate libere post-partita sono tradizione per i calciatori

Ranking Uefa: Italia, quarto posto blindato

Settimana favorevole per i nostri club: 3 vittorie e 3 pareggi. Lo strano crollo della Germania: 5 k.o. su 6

Commenti