Calcio

Immobile riparte da Siviglia: "Ho scelto la Liga per riscattare un anno negativo"

Dopo la stagione deludente al Borussia Dortmund l'attaccante napoletano va in Spagna in prestito secco. "Ho voluto fortemente venire qui"

FBL-ESP-SEVILLA-PRESENTATION-IMMOBILE

Matteo Politanò

-

Dopo una stagione deludente al Borussia Dortmund Ciro Immobile riparte da una nuova squadra e da un nuovo campionato. Sarà la punta del Siviglia (che parteciperà alla prossima Champions League e deve sostituire il neo milanista Carlos Bacca), in prestito secco e senza diritto di riscatto per il club spagnolo. Un anno di tempo per tornare ad essere uno dei giovani più interessanti d'Europa, quello da 22 gol in 33 partite con il Torino, una nuova esperienza pur restando di proprietà del Borussia Dortmund, un club con cui resta legato contrattualmente fino al 2019.

"Per me sarà un anno importante, perchè la stagione passata non è stata positiva. E' bello giocare la Champions League, la Liga è un campionato nuovo: spero di fare bene". Nella scorsa Bundesliga ha giocato 24 partite con 3 gol per un bottino stagionale di 10 reti in 34 partite. "Lo scorso anno ho fatto 4 gol in Champions e spero di poter realizzare un buon numero di gol". Secondo il ds Monchi Immobile è stato sempre il candidato numero 1 per l'attacco di Emery. "Ciro è un attaccante che fa gol, lavora tanto ed è forte fisicamente. E' il complemento ideale di Kevin Gameiro".

Tocca ora a Ciro, talento puro del calcio italiano che negli ultimi anni ha parlato a suon di gol: 22 a Torino, 28 a Pescara e già 12 presenze e 1 rete in nazionale maggiore. "Sono molto felice perché il Siviglia è una squadra importante. Ho parlato per prima con il ds Monchi, mi ha detto che qui è come una famiglia e per me è molto importante entrare a farne parte dopo un anno negativo. Era un'operazione difficile, però grazie al presidente e a Monchi è andata in porto, perchè volevo fortemente venire al Siviglia, dove mi piacerebbe stare diversi anni. Spero di trovare una famiglia in questa squadra".


© Riproduzione Riservata

Commenti