Icardi in maglia azzurra?

Snobbato dal ct argentino Sabella, l'attaccante potrebbe anche accettare la convocazione dell'Italia di Prandelli: intervista al suo agente

Nicolò Schira

-

Fra le note liete di questo buon avvio di Campionato da parte dell'Inter c'è anche l'attaccante Mauro Icardi. L'argentino è andato in goal contro la Juventus, ha contribuito alla rimonta contro la Fiorentina e ha pure siglato la rete del momentaneo vantaggio di domenica sul Cagliari. Il giovane "puntero" classe '93 si sta ritagliando uno spazio significativo in una big dopo l'apprendistato alla Sampdoria e potrebbe diventare oggetto di un duello tra la Federazione argentina e quella italiana per convocarlo in Nazionale. Abbiamo interpellato in esclusiva l'agente del numero 9 nerazzurro, Abian Morano, per fare il punto sulla vicenda.

Sabella non ha convocato Icardi nell'Argentina: ci sono dunque nuove possibilità di vedere Icardi con la maglia azzurra?

"In questo momento Mauro è concentrato solo sull'Inter. Vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi".

In casa nerazzurra si sta ritagliando una spazio importante: a suo avviso, è pronto per diventare un titolare fisso di Mazzarri?

"Mauro è molto contento all'Inter. Sognava di arrivare in nerazzurro ed è felice. Contro la Juventus ha fatto goal e anche ieri ha dato il suo contributo. Con mister Mazzarri si trova molto bene e spera ovviamente di continuare a essere protagonista".

L'Inter l'ha soffiato a Napoli e Juve: a distanza di qualche mese si può dire...

"Non è il caso di parlare di mercato. Come ho già detto, Mauro è concentrato sul campo ed è felice all'Inter. Lavora sodo per migliorare e diventare sempre più forte. Sono convinto che sarà il n°1 al mondo fra qualche anno".

© Riproduzione Riservata

Commenti