Gruppo G: gli Usa

Klinsmann e i suoi non hanno niente da perdere. Dopo la Confederations Cup del 2009 servono nuove conferme internazionali - Speciale mondiali

– Credits: Getty Images

Gruppo: G con Germania, Portogallo e Ghana

Presentazione: Il soccer degli Stati Uniti è cresciuto in modo esponenziale così come tutto il movimento della Major League Soccer. Fatta eccezione per il terzo posto nel lontano 1930 gli Usa non sono mai andati oltre i quarti di finale in una fase mondiale del campionato di calcio. Nel 2010 si erano fermati agli ottavi ma la formazione di Jurgen Klinsmann sembra destinata ad essere la vittima designata in un gruppo dove Portogallo e Germania sono le naturali favorite. 

I convocati: Portieri: Brad Guzan (Aston Villa/Ing), Tim Howard (Everton/Ing), Nick Rimando (Real Salt Lake) Difensori: DaMarcus Beasley (Puebla/Mex), Matt Besler (Sporting Kansas City), John Brooks (Hertha Berlin/Ger), Geoff Cameron (Stoke City/Ing), Timmy Chandler (Nuremberg/Ger), Omar Gonzalez (LA Galaxy), Fabian Johnson (Borussia Monchengladbach/Ger), DeAndre Yedlin (Seattle Sounders FC) Centrocampisti: Kyle Beckerman (Real Salt Lake), Alejandro Bedoya (Nantes/Fra), Michael Bradley (Toronto FC), Brad Davis (Houston Dynamo), Mix Diskerud (Rosenborg/Nor), Julian Green (Bayern Munich/Ger), Jermaine Jones (Besiktas/Tur), Graham Zusi (Sporting Kansas City)
Attaccanti: Jozy Altidore (Sunderland/Ing), Clint Dempsey (Seattle Sounders FC), Aron Johannsson (AZ Alkmaar/Ola), Chris Wondolowski (San Jose Earthquakes)

La probabile formazione: Howard (Guzan); Johnson F. (Yedlin), Cameron (Gonzales O.), Besler, Chandler (Beasley); Jones J. (Beckerman), Bradley; Zusi, Davis (Bedoya); Dempsey; Altidore (Jóhannsson). All.: Klinsmann

Le stelle: Clint Dempsey è tra i giocatori più rappresentativi del calcio Usa. Nel 2013 ha giocato a Seattle con 9 gol in 13 partite prima di tornare al Fulham dove ha già giocato dal 2007 al 2012 raccogliendo 50 reti in 184 partite. Amante della musica hip hop può giocare sia come esterno di centrocampo che come seconda punta, in nazionale ha già messo a referto 37 reti in 105 partite e insieme a Donovan aiuterà i più giovani a calarsi nell'esperienza di un campionato del mondo. 

I giovani da tenere d’occhio: Jozy Altidore è il colosso di Livingstone che guiderà l'attacco americano. A 25 anni può contare già 70 partite e 23 gol con la nazionale e da due stagioni gioca in Premier League con l'Arsenal. Dal 2011 al 2013 39 reti in Olanda con l'Az Alkmaar dopo che era arrivato in Europa al Villareal nel 2008 dal New York Red Bulls

Il palmares: 5 Gold Cup

L’allenatore: Nei mondiali del 2006 la sua Germania era stata eliminata dall'Italia. Poi, dopo la parentesi al Bayern Monaco, Jurgen Klinsmann ha accettato di diventare il riferimento del nuovo corso per il calcio Usa. Alla guida della nazionale dal 2011 si è guadagnato anche uno dei migliori risultati nella storia del calcio Usa, il secondo posto alla Confederations Cup nel 2009. Passare il turno in un girone difficile come il gruppo G sarebbe già un risultato storico. 

© Riproduzione Riservata

Commenti