Calcio

Ecco chi era Giuliano Sarti, portiere della grande Inter morto a 83 anni

Il numero uno della squadra di Herrera che conquistò l'Europa e il Mondo. Ha vinto lo scudetto anche con la Fiorentina

sarti-ok

– Credits: Ansa

Giuliano Sarti è stato uno dei portieri più forti della storia del calcio italiano. Numero dell'Inter, della Fiorentina e della nazionale azzurra, ha segnato un'epoca e condiviso grandi successi. Si è spento nella notte di lunedì 5 giugno 2017 all'età di 83 anni per un'improvviso malore. Viveva a Firenze.

La notizia della sua scomparsa ha provocato profondo cordoglio nel mondo del calcio e in particolare delle società nelle quali aveva militato contribuendo a vittorie che sono entrate nella leggenda.

1158156

Sarti era nato nel 1933 a Castello d'Argile in provincia di Bologna. Prima di approdare all'Inter dove avrebbe scritto pagine indelebili era stato alla Fiorentina e aveva contribuito da protagonista alla conquista del primo, storico, scudetto viola nel 1956 oltre che alla vittoria nella Coppa Italia e nella Coppa delle Coppe.

Con la Grande Inter di Herraro ha riempito il suo palmarès: 3 scudetti, una Coppa Italia, 2 Coppe dei Campioni e 2 Coppe Intercontinentali. Suo anche un record particolare, avendo disputato anche altre due finali di Coppa dei Campioni perdendole con la Fiorentina e l'Inter.

Solo in nazionale ha avuto poca fortuna mettendo insieme appena 8 presenze. Sarti, però, ha rivoluzionato il modo di interpretare il suo ruolo con un senso della posizione che gli consentiva di arrivare per tempo anche su conclusioni difficili. Ha vissuto i primi anni d'oro del nostro football nel Dopoguerra: la grande Inter, arrivata dopo il trionfo nel Milan in Coppa dei Campioni nel 1963, ha segnato un salto di qualità ed è entrata nella storia.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti