Gabigol Inter presentazione debutto
Calcio

Gabigol e la presentazione da star. Numeri da record su Facebook

L'attaccante brasiliano dell'Inter e la prima volta in diretta su un social. Con oltre mezzo milione di spettatori e...

Prima l'esperimento estivo della Roma e del l'amichevole contro il Tarek mandata live su Facebook. Ora l'Inter, che per diffondere le immagini della presentazione di Gabriel Barbosa, in arte Gabigol, ha scelto i social preferendoli alle tradizionali piattaforme comunicative. Con numeri da successo che accelerano - forse - la migrazione dei grandi contenuti sportivi su mezzi differenti da quelli abituali.

Non è una rivoluzione alle porte, ma nell'epoca in cui il flusso di informazioni, immagini e inserzioni commerciali viaggia sempre più attraverso tablet e smartphone la strada pare tracciata. Del resto l'ultima finale di Champions League è stata resa visibile anche su YouTube.

Gabigol, mezzo milione di audience su Facebook 

La diretta Facebook del primo giorno di Gabigol all'Inter è stata seguita da 457mila utenti unici con 473mila visioni del video è una platea di oltre 2,5 milioni di persone raggiunte. Numeri che difficilmente sarebbero stati avvicinati solo usando le tv. E intorno all'evento chi si occupa della comunicazione digital ha creato un flusso di interazioni da centinaia di migliaia di condivisioni e commenti.

Dati su cui riflettere. Il calcio italiano parte in ritardo rispetto alle big d'Europa nel fidelizzazione social dei propri tifosi, ma sta crescendo. Solo restando a Facebook, il club della serie A con maggior seguito di fan è il Milan (24,8 milioni), seguito dalla Juventus (24,3) e poi, a distanza siderale, da Roma (8,1) e Inter (6). Numeri lontani dalle community di Barcellona e Real Madrid che superano i 90 milioni di fan.

Il football americano va su Twitter 

Il muro dei social è stato abbattuto nei mesi scorsi dalla Nfl, lega americana del football, con un accordo da 10 milioni di dollari con Twitter per la trasmissione live di 10 gare stagionali del giovedì. Il debutto c'è stato con la partita tra Buffalo Bills e New York Jets, ma a passare alla storia non è il risultato del campo bensì la nuova formula di trasmissione.

Il mercato promette di espandersi rapidamente regalando nuove opportunità di ricavi ai club. La Roma e l'Inter hanno solo aperto una strada. Il futuro potrebbe essere più lontano (e meno dipendente) di oggi dalle tv a pagamento e dai grandi broadcaster.

© Riproduzione Riservata

Commenti