Matteo Politanò

-

Continua il periodo difficile per l'Inter che, oltre alla disastrosa situazione di classifica, deve fare i conti con le lamentele di chi non trova spazio. Primo su tutti Gabigol, l'attaccante brasiliano pagato 30 milioni di euro la scorsa estate e impiegato solo un quarto d'ora in sei mesi.

"Gabriel Barbosa non è contento all'Inter, al di là dell'ottimo rapporto con i compagni di squadra. Il problema è in campo perché non sta avendo alcuna chance di giocare. Tornerò in Italia a gennaio per risolvere questa situazione una volta per tutte". Così ha parlato Wagner Ribeiro, agente del giocatore che a Radio Bandeirantes si è lamentato per la gestione dell'attaccante brasiliano.

Gabigol finora è stato utilizzato solo 16 minuti contro il Bologna e ora si parla già di una cessione in prestito a gennaio. "La possibilità di tornare in Brasile nel 2017 è difficile ma esiste. È difficile perché prima di tutto vorrebbe dire tornare da sconfitto, secondo perché se dovesse lasciare l'Inter e tornare in prestito, perderebbe il posto da extracomunitario che é stato occupato quando é stato acquistato. Se andasse invece in un'altra squadra italiana, potrebbe tornare a luglio da comunitario. E questo potrebbe succedere solo se restasse in Italia".

Cambiano i tecnici, prima De Boer ed ora Pioli, ma Gabigol continua a non trovare spazio: "Kia Joorabchian mi ha raccontato di aver parlato con De Boer prima che lasciasse l'Inter e l'allenatore gli aveva assicurante che con Gabriel non c'erano problemi. Il nuovo tecnico ha detto che gli avrebbe dato una chance e ancora niente. Se non entra quando l'Inter perde 3-0 quando lo succedera'?"

© Riproduzione Riservata

Commenti