Calcio

Europa League: Fiorentina e Napoli, la semifinale è dietro l'angolo

Montella punta su Gomez per superare la Dinamo Kiev. Benitez sceglie i migliori nella gara già scritta con il Wolfsburg. Le probabili formazioni

FBL-EUR-C3-WOLFSBURG-NAPOLI

Dario Pelizzari

-

Tutti per uno, due per tutti. Nella lunga corsa per riacciuffare il quarto posto nella Champions League 2017-18, Fiorentina e Napoli sono chiamate a rispondere presente alll'invito della Juventus guascona eppure vincente a Monaco. L'unione fa la forza, si dice, e produce ricchezza. Lo sa bene la squadra di Vincenzo Montella, che stasera (ore 21, diretta tv Canale 5, Premium Calcio HD) scende in campo al Franchi contro la Dinamo Kiev con la voglia matta di centrare la qualificazione alle semifinali dell'Europa League. Il risultato dell'andata - 1-1 con gol del pareggio di Babacar a tempo scaduto - non risolve, ma suggerisce. Nell'attesa, Montella non molla un centimetro. "Fare dei buoni risultati in trasferta conta poco – ha detto ieri il tecnico della Viola – pensiamo ad affrontare al massimo una Dinamo fortissima dal punto di vista fisico e letale in contropiede". Per l'occasione, fuori i "secondi" e dentro i titolarissimi. Rispetto all'ultima gara di campionato con l'Hellas Verona, decisa da una rete di Obbadi al minuto 90, dovrebbero ritrovare la panchina Pasqual, Basanta, Rosi, Lazzari, Badelj, Aquilani, Diamanti, Gilardino e Ilicic. Più che una turnazione, una rivoluzione copernicana. Tra gli indisponibili, oltre ai soliti noti Rossi, Lezzerin e Bernardeschi, Montella non potrà contare nemmeno su Babacar, vittima di un grave infortunio nella disgraziata partita contro l'Hellas e fuori dei giochi fino alla prossima stagione. Ha spiegato l'Aeroplanino: "Mi dispiace per l’infortunio di Babaca,  stava facendo benissimo. Contro la Dinamo Kiev avremo solo Gomez come punta di ruolo a disposizione. Ma crediamo molto in lui". Per il centravanti tedesco, autore di 2 gol nelle 12 partite europee della Fiorentina finora disputate, è l'ennesima prova del nove.

No, Diego Armando Maradona non sarà stasera al San Paolo per seguire da vicino il suo Napoli impegnato in una sfida tutt'altro che impossibile contro il Wolfsburg (ore 21, diretta Premium Calcio 1 HD). L'ex fenomeno argentino, che ieri è stato ricevuto da papa Bergoglio, avrebbe deciso di passare oltre perché la gita allo stadio che l'ha fatto grande non promette emozioni da prima pagina. Come biasimarlo. Dopo il risultato della gara di andata (1-4 per la squadra di Rafa Benitez con tripletta di Higuain e sussulto finale di Gabbiadini), soltanto un harakiri matto e disperatissimo potrebbe chiudere al Napoli le porte delle semifinali. Tuttavia, il tecnico spagnolo non vuole fare sconti a nessuno e per la partita di stasera sarebbe pronto a schierare la formazione migliore al netto degli indisponibili De Guzman, Maggio, Zuniga e Michu. Per Benitez, potrebbe essere una delle ultime gare europee alla guida del Napoli. "Non ho detto no al Napoli - ha spiegato alla vigilia l'ex allenatore del Liverpool - non ho alcun contatto con il Manchester City. Faccio il professionista, aspetto di capire cosa accadrà. Ma prima di decidere, devo parlare con la società". Società con la quale comunica ormai da qualche giorno a colpi di Sms e nulla più. Siamo ai titoli di coda? Dovessimo azzardare una previsione circa il suo addio a fine stagione, oggi sarebbe prossima al 99%. Benitez vuole l'Europa che conta. Per ragioni di prestigio professionale e di motivazioni. Europa che almeno per quest'anno è pronto a lasciare il tecnico del Wolfsburg, Dieter Hecking. "E' difficile essere ottimisti viste anche le assenze di Schurrle e De Bruyne. Proveremo a compiere un’impresa". Improbabile come il sì di Benitez. 

Le probabili formazioni

Fiorentina-Dinamo Kiev
Fiorentina (4-3-3): Neto; Tomovic, Savic, Rodriguez, Alonso; Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero; Salah, Gomez, Joaquin. All. Montella.

Dinamo Kiev (4-2-3-1): Shovkovskiy; Danilo Silva, Khacheridi, Vida, Antunes; Sydorchuk, Rybalka; Yarmolenko, Buyalskiy, Lens; Teodorczyk. All. Rebrov.

Arbitro: Eriksson (Svezia)

Napoli-Wolfsburg
Napoli (4-2-3-1): Andujar; Mesto, Koulibaly, Britos, Ghoulam; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All. Benitez.

Wolfsburg (4-2-3-1): Benaglio; Vieirinha, Naldo, Knoche, Rodriguez; Luiz gustavo, Guila Vogui; Caligiuri, Arnold, Perisic; Dost. All. Hecking.

Arbitro: Cakir (Turchia)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il futuro di Benitez: "Voglio lasciare il Napoli in alto. Il City? Mi piace"

Il tecnico spagnolo alla vigilia della sfida con il Wolfsburg getta la maschera. Divorzio quasi certo da De Laurentiis, ma prova ad andarsene da vincente

Europa League: Dinamo Kiev-Fiorentina 1-1 - le immagini

Europa League, scommesse: Napoli e Fiorentina, semifinali ad un passo

L'Italia cerca la doppietta, al San Paolo il Wolfsburg sembra una formalità, il passaggio del turno per i viola vale 1.50. Tutti i consigli per le giocate

Commenti