Calcio

Figo vuole la Fifa: "Il calcio merita di meglio"

L'ex fuoriclasse dell'Inter ha deciso di candidarsi alla presidenza della federazione internazionale per prendere il posto di Blatter

Portuguese former soccer player Luis Figo promotes friendly soccer match

Dario Pelizzari

-

Dopo Mino Raiola, procuratore di numerosi fuoriclasse del pallone (da Ibrahimovic a Pogba), è stato oggi il turno di Luis Figo, ex campione con le maglie di Real Madrid, Barcellona e Inter. Sul tavolo, la candidatura alla presidenza della Fifa, dal 1998 guidata dal 78enne Joseph Blatter. In un'intervista alla Cnn, Figo ha detto di avere il sostegno di cinque federazioni senza però fare alcun nome. "Se guardo all'immagine attuale della Fifa - ha spiegato alla tv Usa l'ex calciatore - il calcio merita di meglio. Ho visto l'immagine della federazione deteriorarsi e parlando con molti giocatori, allenatori, presidenti di club mi sono sentito di dire che bisogna fare qualcosa. Il calcio mi ha dato tanto, faccio questo passo per provare a restituire qualcosa".

Soltanto due giorni fa, lo stesso Blatter aveva chiarito sempre alla Cnn le ragioni del contendere. "Vogliono liberarsi di me – le parole del dirigente sportivo svizzero – Tutta questa opposizione che sta uscendo fuori ora, è un peccato dirlo, proviene da Nyon e dalla Uefa. Non hanno il coraggio di sfidarmi apertamente, quindi lasciatemi andare avanti e abbiate rispetto. Perché nel calcio si impara a vincere ma anche a perdere. Quindi io mi metto in gioco, se vinco meglio, se perdo va bene lo stesso". La presentazione delle candidature scade domani. Come si dice, se qualcuno ha qualcosa da dire, parli ora o taccia per sempre.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fifa, la fuga degli sponsor dagli scandali di Blatter

Dopo Sony ed Emirates, altri marchi abbandonano la federazione mondiale. E gli inglesi tornano all'attacco per i mondiali 2018 e 2022

"la Pallonata" - La pensione di Blatter e Strasburgo che pensa alla Fifa

Il contestato Sepp si ricandida con un pensiero anche al momento dell'addio: "Mi piacerebbe fare radio". E intanto l'Europa scopre l'acqua calda

Raiola sfida Blatter: "Pronto a candidarmi come capo della FIFA"

In un'intervista al quotidiano olandese De Volkskrant il procuratore attacca il presidente: "Sto male pensando ad una sua rielezione"

Commenti