Calcio

Scandalo Fifa, Lambert: "A Francia 1998 non ci fu nessuna tangente"

L'ex presidente del comitato per il mondiale francese respinge le accuse di Chuck Blazers

6b12b

Matteo Politanò

-

La Francia rigetta con forza le accuse di corruzione riguarda all'assegnazione del mondiale 1998, vinto dai galletti di Zinedine Zidane tra le mure amiche. Le rivelazioni di Chuck Blazer, testimone e accusa chiave dell'inchiesta, hanno chiamato in causa direttamente i Mondiali del 1998. L'ex dirigente Fifa ha confessato di "aver preso bustarelle insieme ad altri membri della Federcalcio internazionale per l'assegnazione della Coppa del Mondo del 1998", tesi che Jacques Lambert, ex presidente del comitato organizzatore di quella kermesse iridata, respinge: "non c'e' stata alcuna irregolarita'" ha assicurato Lambert che comunque è stato nominato responsabile del comitato organizzatore nel luglio del 1992, a Mondiali già assegnati. Secondo Lambert, Jack Warner, uno dei tanti massimi dirigenti Fifa coinvolti nell'inchiesta Fbi, in quell'occasione votò per il Marocco e ci furono pressioni per cercare di far vincere il paese africano e la Svizzera. 

Il titolo dell'Equipe di oggi che riprende la smentita di Lambert: 

566439


© Riproduzione Riservata

Commenti