Calcio

Europa League e settimo posto: ecco chi si qualifica

Volata per l'iscrizione nella prossima stagione: classifica e Coppa Italia, tutti gli intrecci e come funziona il regolamento Uefa

europa league trofeo settimo posto chi si qualifica regolamento

Giovanni Capuano

-

L'Italia ha diritto a tre posti nell'Europa League della prossima stagione. Chi e come si qualificheranno dipende da un intreccio che coinvolge non solo la volata in campionato, ma anche l'esito della finale di Coppa Italia che vede affrontarsi Atalanta e Lazio all'Olimpico il prossimo 15 maggio.

Il regolamento Uefa sui criteri di ammissione prevede che la Serie A qualifichi direttamente ai gironi due squadre con una terza costretta a entrare nel secondo turno preliminare del torneo che si disputa tra luglio e agosto e che in passato ha riservato cocenti delusioni come l'eliminazione dell'Atalanta per mano del Copenaghen nell'ultima stagione.

Cosa dice il regolamento Uefa

Il punto di partenza è che gli slot per accedere alla fase a gironi dell' Europa League sono a disposizione della vincente della Coppa Italia e della squadra 5° classificata al termine del campionato, la prima esclusa dalla Champions League. Nello schema base la 6° classificata deve passare dai turni preliminari e la 7° rimane senza un posto in Europa.

Questa, però, è la situazione che non tiene conto di possibili intrecci e sovrapposizioni spesso frequenti e che possono cambiare lo scenario. Ad esempio, cosa accade se chi conquista la Coppa Italia si è già garantito un posto in Europa attraverso il campionato? Ecco che entrano in gioco altre varibili partendo, però, dalla consapevolezza che essere finalisti (sconfitti) in Coppa Italia non dà diritto ad alcune prelazione - nemmeno per scivolamento - nella composizione del contingente che va in Europa.

Come può qualificarsi la settima del campionato

Il nodo è capire in quali casi la settima classificata della Serie A, teoricamente esclusa dall'Europa League, possa rientrare e in quale fase della manifestazione. Esistono due combinazioni possibili nell'intreccio tra campionato e Coppa Italia:

A) se la vincente della Coppa Italia chiude dentro le prime quattro posizioni in campionato, viene ammessa direttamente alla Champions League. In questo caso libera un posto in Europa League che viene assegnato alla 7°, con l'obbligo di partire dal secondo turno preliminare mentre 5° e 6° vanno ai gironi;

B) se la vincente della Coppa Italia termina il campionato in 5° o 6° posizione va ai gruppi aprendo la strada alla 7°, sempre con il passaggio dal secondo turno preliminare estivo.

Ogni altra combinazione esclude la possibilità per la 7° della Serie A di guadagnarsi il pass europeo attraverso il campionato. Discorso valido se la vincente della Coppa Italia chiude a sua volta 7° (in questo caso va ai gironi con il pass conquistato in Coppa Italia e condanna la 6° a passare dai preliminari) oppure se fa anche peggio piazzandosi dall'8° posizione in giù. Aver alzato il trofeo casalingo garantisce sempre l'accesso ai gironi e costringe la 6° ai preliminari.

© Riproduzione Riservata

Commenti