Calcio

Il sogno di Di Massimo si realizza: dalla serie D alla Juventus

La punta classe 1996 giocava con il Sant'Omero Palmense, Marotta e Paratici lo hanno voluto a tutti i costi per la primavera di Grosso

Schermata 2016-01-12 alle 16.32.27

Matteo Politanò

-

Una fiaba in piena regola, con un lieto fine che risale a poche ore fa. La storia di Alessio Di Massimo, attaccante appena acquistato dalla Juventus, è quella di un salto che dalla serie D punta dritto ai professionisti. Per esattezza dal Sant'Omero Palmense, società detentrice del cartellino (Di Massimo arriva alla Juventus in prestito) che milita nella Promozione abruzzese e che in questo campionato ha contato 3 reti del suo gioiellino in 5 partite. 

La punta classe 1996 è stata segnalata lo scorso anno al duo Marotta-Paratici che ha seguito il giocatore nella stagione 2014/2014 con l'Alba Adriatica (eccellenza): 32 presenze e 14 gol prima di tornare alla casa base nel Sant'Omero. La società bianconera, impressionata dalle qualità della giovane punta, ha voluto sbrigare la pratica delle visite mediche già lo scorso 29 ottobre nonostante il mercato fosse ancora chiuso. Con la riapertura delle trattative è così arrivata l'ufficialità e Di Massimo ha potuto realizzare un sogno che durerà almeno 6 mesi: questo il periodo previsto per impressionare il mister della primavera Fabio Grosso e la dirigenza.

Seconda punta, destro di piede, veloce e tecnico, Di Massimo si allena già da un mese con i bianconeri e a fine stagione verrà valutato il suo acquisto definitivo. Una storia che ricorda da vicino quella di Moreno Torricelli, arrivato nel 1992 alla Juventus dalla Caratese dopo aver impressionato Giovanni Trapattoni durante un'amichevole quando lavorava ancora come falegname in una fabbrica di mobili della Brianza.

© Riproduzione Riservata

Commenti