Calcio

Beckham è ancora un campione, di guadagni

A un anno dal ritiro l’ex calciatore inglese incassa ancora 24 milioni all'anno dagli sponsor

david-beckham-guadagni-soldi

E’ passato più di un anno da quando ha messo piede in campo per l’ultima volta – era il 18 maggio 2013 – ma David Beckham è ancora un fenomeno quando si parla di guadagni. Secondo un report della compagnia che gestisce i suoi sponsor lo Spice Boy avrebbe incassato, nel solo 2013, l’impressionante cifra di 24 milioni di dollari (18,9 milioni di euro). Il tutto grazie allo sfruttamento pubblicitario del suo nome e alla promozione di alcuni prodotti attraverso la sua immagine.

D’altra parte nei quasi suoi vent’anni di carriera Beckham è stato in grado di diventare uno degli uomini simbolo del calcio mondiale, oltre che dello United. E pensare che agli inizi il suo primo allenatore Alex Ferguson – secondo quanto riportato nella nuova biografia della leggenda del Manchester Roy Keane –  non avrebbe voluto consegnargli la maglia numero 7, non ritenendolo all’altezza dei suoi predecessori. Ecco, oggi l’immagine di Beckham gli permette di essere terzo – dopo Cristiano Ronaldo e Messi – nella classifica degli sportivi più pagati dagli sponsor – che nel caso dell'inglese sono principalmente Adidas e H&M –.

E se i soldi dela pubblicità dovessero non bastare, David ha già in mente di acquistare una squadra della Major League Soccer, il massimo campionato di calcio americano. Per la buona riuscita del progetto sembra che manchino solo i fondi per costruire il nuovo stadio, ma considerate le entrate di casa Beckham difficilmente il denaro potrà mai essere un ostacolo… 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La squalifica di Tavecchio e la settimana nera del nostro calcio

L'Uefa allontana per 6 mesi il presidente della Figc per razzismo, Juventus-Roma finisce nel veleno. E gli altri guardano...

Inter: ecco chi può arrivare nel mercato di gennaio

La lista dei nomi su cui stanno lavorando il presidente Thohir e il direttore tecnico Ausilio per rafforzare la squadra

Indipendenza della Catalogna: se vince il sì, Barcellona fuori dalla Liga

L'ha detto il presidente della massima serie spagnola: in caso di secessione, Messi e compagni rischiano l'esclusione dal campionato

Commenti