Calcio

Chi è Dan Friedkin, l'uomo che vuole la Roma

Ha un patrimonio da 4,2 miliardi di dollari, importa Toyota ma non solo, ha provato senza successo a comprare gli Houston Rockets di basket

dan friedkin ricco roma chi è pallotta

Giovanni Capuano

-

Nato in California ma texano d'adozione, Dan Friedkin è l'uomo che sta cercando di entrare nella Roma di Pallotta. Prima come socio in appoggio, poi (malgrado le smentite) per prendersi il club e chiudere l'era americana del bostoniano inviso ai tifosi giallorossi e aprirne una nuova. Non sarà un passaggio scontato e nemmeno rapido, ma per la prima volta Pallotta è stato costretto a uscire allo scoperto e ad ammettere l'esistenza di discorsi con potenziali investitori nella società.

Il nodo, come sempre accade nelle trattative, sarà cercare di mettere insieme le esigenze di tutti i soggetti in campo. La valutazione di partenza della Roma è di circa un miliardo di euro comprendendo, però, un dossier sullo stadio che al momento ha un esito incerto. Di sicura c'è l'idea che Friedkin metta sul tavolo 120-150 milioni di euro per supportare l'aumento di capitale varato recentemente dalla Roma, entrando così come socio di minoranza con un certo potere di parole considerata la cifra investita.

Chi è (e quanto è ricco) Dan Friedkin

Dan Friedkin, 54 anni, è noto per essere l'uomo della Toyota negli Stati Uniti. Ha ereditato il business dalla famiglia, ma è stato anche capace di allargare i propri orizzonti e diversificare aggiungendo alle automobili anche il settore alberghiero (ha acquisito resort di lusso ad Aspen in Colorado e Cabo San Lucas) e quello delle produzioni cinematografiche.

Chi lo frequenta lo descrive come un uomo molto attivo e coinvolto in operazioni che lo portano ad occuparsi anche di difesa dell'ambiente, finanziamento di concerti e cura delle relazioni pubbliche nel jet set statunitense.

Ha un patrimonio personale stimato in 4,2 miliardi di dollari in costante crescita, superiore di quattro volte rispetto a quello di Jim Pallotta. Forbes lo colloca al 25° posto nella classifica degli uomini più ricchi del Texas, una delle regioni al mondo con più alta concentrazione di miliardari, al 187° in America e 504° in assoluto.

Appassionato anche di sport, ha tentato senza successo la scalata alla franchigia Nba degli Houston Rockets. Il fallimento nell'impresa non deve avergli spento la volontà di investire nel mondo dello sport se è vero che da qualche mese di è messo in contatto con Pallotta che da tempo aveva affidato a Goldman Sachs il compito di cercare investitori per la società giallorossa.

© Riproduzione Riservata

Commenti