Da Stankovic a Ranocchia, tutti gli infortuni dell'Inter

Anche contro la Lazio Jonathan e Ranocchia costretti ad uscire per infortunio, la lista si aggiorna nuovamente

Due degli ultimi infortunati dell'Inter: Jonathan e Zanetti (Getty Images)

Matteo Politanò

-

Una stagione infausta, iniziata male e destinata a finire peggio. L'ecatombe di infortuni che fin dal ritiro estivo ha colpito l'Inter non può essere solamente il risultato di una sfortuna che si accanisce da mesi sui nerazzurri. Anche nella partita di ieri sera contro la Lazio Andrea Stramaccioni ha dovuto fare a meno di Jonathan e Ranocchia, usciti per infortunio. A parlare delle loro condizioni ci ha pensato il collega di reparto Juan Jesus in zona mista: "Siamo stati sfortunati ma entrambi non hanno niente di grave". La settimana scorsa era stata la volta della triste notizia di Javier Zanetti, stagione (e forse anche carriera) a rischio per la rottura del tendine d'achille del piede sinistro. Anche Silvestre si era fermato per una lesione all'adduttore mentre nella trasferta di Trieste contro il Cagliari Gargano ha rimediato un mese di stop a causa della distrazione di primo grado all’adduttore sinistro. Stagione finita anche per Yuto Nagatomo, il giapponese è stato costretto a dare forfait a solo tre minuti dal suo ingresso, per lui rottura del menisco esterno. Il post eliminazione di coppa Italia contro la Roma aveva invece mandato in infermeria anche Cambiasso e Guarin: scollamento intermuscolare del comparto adduttorio della gamba sinistra per l'argentino e lesione di primo grado al soleo della gamba destra per il colombiano. Una serie di problemi che ha mandato su tutte le furie il presidente Moratti e che getta pesanti ombre sul lavoro dello staff medico, sempre più a rischio benservito dopo una stagione da dimenticare. Tra i casi più eclatanti che hanno fatto innervosire la dirigenza la gestione dell'infortunio di Palacio nel post partita contro la Sampdoria: prima si parlò di un vago problema muscolare fino ad arrivare all'annuncio della lesione miotendinea di secondo grado al bicipite femorale alle 00.23. Considerando anche i due infortunati di Trieste l'Inter sale a quota 1183 giorni di infortuni totali tra i suoi tesserati. Un triste record che rende l'inter la squadra più di cristallo della serie A.

Tutti gli infortuni dell'Inter nel dettaglio:

Difesa -

HANDANOVIC intervento di pulizia, in artroscopia, del menisco

CASTELLAZZI: problemi al collo e sub-lussazione della spalla destra

SAMUEL: Lesione muscolare all'adduttore

RANOCCHIA: Lesione muscolare al polpaccio

CHIVU: Operato al 2° dito del piede destro

NAGATOMO - Rottura del menisco esterno destro

PEREIRA: Operazione al naso per ridurre una frattura del setto nasale

SILVESTRE: Lesione al soleo e lesione di 2° grado dell'adduttore lungo della coscia destra

ZANETTI: rottura del tendine d'Achille del piede sinistro

JONATHAN: risentimento muscolare

Centrocampo -

GUARIN: Stiramento di 1° grado alla coscia sinistra e lesione di primo grado al soleo della gamba destra

MUDINGAYI: Lesione al collaterale interno del ginocchio sinistro e lesione muscolare all'adduttore della gamba destra  

OBI: Problema muscolare

MARIGA: Rottura del legamento crociato anteriore

SNEIJDER: Stiramento alla coscia

STANKOVIC: Doppia operazione al tendine d'Achille

GARGANO: distrazione di primo grado all'adduttore sinistro

ALVAREZ: intervento di pulizia al ginocchio destro

CAMBIASSO: scollamento intermuscolare del comparto adduttorio della gamba sinistra

Attacco -

COUTINHO: Frattura d'impatto del margine anteriore della tibia

PALACIO: Lesione miotendinea di secondo grado al bicipite femorale destro

CASSANO: Lesione miotendinea di secondo grado al bicipite femorale destro

MILITO: Lesione al crociato anteriore e al collaterale esterno con interessamento della capsula

© Riproduzione Riservata

Commenti