Edoardo Frittoli

-

La decima edizione della Coppa del Mondo di calcio viene giocata nell'allora Germania Ovest dal 13 giugno al 17 luglio 1974.

L'Olanda di Cruijff, la migliore di sempre, è inserita nel gruppo 3, in cui vince con Uruguay (2-0) e Bulgaria (4-1), pareggiando invece 0-0 con la Svezia. 

Nella seconda fase del mondiale il "total football" degli olandesi annichilisce l'Argentina, battuta per 4-0, per poi superare per 2-0 tanto la Germania Est quanto il Brasile prima della finale contro i padroni di casa della Germania Ovest.

Il 7 luglio 1974 il mondo vede accendersi i riflettori dell'Olympia Stadion di Monaco e la stretta di mano tra i capitani Franz Beckenbauer e Johan Cruyff. L'Olanda passa in vantaggio per un rigore concesso dopo appena un minuto dal fischio d'inizio. 25 minuti dopo è però la Germania Ovest a beneficiare del secondo penalty e a pareggiare i conti con Paul Breitner. Quindi Gerd Muller al 42° ribalta il risultato, che rimane immutato per tutto il secondo tempo malgrado diverse occasioni da entrambe le parti. Il sogno arancione finisce così per spegnersi, anche se il "calcio totale" di quell'Olanda rimarrà per sempre negli occhi e nei racconti dei tifosi.

© Riproduzione Riservata

Commenti