Calcio

Corsa Champions: Milano contro Roma vale cento milioni di euro

Milan, Inter, Roma e Lazio lottano per lo stesso traguardo. Chi corre, chi frena ma nessuno può permettersi di restare fuori dall'Europa che conta

corsa champions league milan inter roma lazio quanto vale

Giovanni Capuano

-

Milano contro Roma come nella migliore tradizione campanilistica italiana, solo che questa volta il confronto a distanza vale cento milioni di euro e per tutti segna il confine tra riuscita e fallimento della stagione sportiva.

Milan, Inter, Roma e Lazio - in rigoroso ordine di classifica - si giocano l'accesso alla Champions League alle spalle di Juventus e Napoli le cui posiziono sono ormai cristallizzate in un torneo che offre alla curiosità solo cosa accade alle spalle delle prime due e qualche rimasuglio di corsa salvezza.

Non ingannino i 9 punti che ci sono oggi tra il Milan (terzo) e la Lazio (sesta). Ai biancocelesti manca una gara da recuperare con l'Udinese e la situazione è fluida, con grandi serie ed improvvise crisi. Chi avrebbe immaginato alla fine del girone d'andata la caduta dell'Inter? Nessuno. E il filotto del Milan? Idem.

La classifica nel girone di ritorno

Invece è successo e il rallentamento dell'Inter ha riaperto clamorosamente la corsa a due posti e non solo all'ultima piazza utile, col risultato di disegnare il confronto tra le due capitali italiane con spettatrici interessate Torino e Atalanta.

A leggere i numeri Milan e Inter sono i due poli opposti di questa volata. Una sta correndo a ritmo scudetto, l'altra no. Una ha messo insieme il filotto (20 punti nelle prime 8 giornate del ritorno) anche giocando male, l'altra si avviluppata nel caos Icardi e fatica ad uscirne (i punti sono la miseria di 11). Una si è messa alle spalle il periodo degli infortuni, l'altra lo sta vivendo adesso.

In mezzo le romane con le loro contraddizioni. La Lazio che non trova continuità (ma che viaggia con 10 punti in 7 partite) e la Roma (14 in 7) precipitata nel regolamento di conti dopo l'eliminazione dalla Champions per mano del Porto, con esonero di Di Francesco e addio anticipato di Monchi. 

Il peso del calendario dopo la sosta

Valutando oggi viene difficile non immaginare Gattuso sul treno giusto e se lo meriterebbe pure, visti i grandi meriti nell'aver tenuto compatto l'ambiente anche nel momento della crisi e dell'esplosione del caso Higuain. Però c'è il gioco che non decolla e quello che oggi è un valore, aver fatto il pieno anche giocando così così, domani rischia di diventare un limite visto che il calendario si impenna e propone dopo il derby Sampdoria (in trasferta), Udinese, Juventus e Lazio.

Spalletti sta vivendo lo psicodramma nerazzurro, ha una squadra che perde i pezzi e l'Europa League da gestire. Spacciato? Assolutamente no e proprio il calendario potrebbe dargli una mano, visto che scollinata la stracittadina vede le grandi sfide (Lazio, Roma e Juventus) tutte a San Siro.

Lo stesso calendario che manderà Inzaghi due volte a San Siro e costringerà Ranieri a sfidare Juventus, Napoli e Inter sapendo di avere lo svantaggio di confronti diretti negativi già cristallizzati contro Milan e Lazio. Non un problema da poco in ua volta che rischia di essere serratissima.

corsa champions league milan inter roma lazio quanto vale

– Credits: ANSA

L'accelerazione delle grandi alle spalle di Juve e Napoli era attesa. Troppo bassa la quota-Champions dopo la fine del girone d'andata: 64 punti. Ora ci si è alzati a 70 e non è difficile prevedere che si superino agevolmente i 72 con cui Inter e Lazio conclusero appaiate lo scorso campionato.

Del resto tutti si sono attrezzati per l'all-in europeo, chi investendo in estate come l'Inter e chi facendolo a gennaio cambiando il segno della propria stagione come il Milan. Oppure chi resistendo alle lusinghe per i propri top player come la Lazio. 

Troppo alta la posta in palio. I soldi della Champions servono per sistemare bilanci, allontanare lo spettro del Fair Play finanziario e rilanciare sul tavolo della prossima stagione. Milano o Roma? Due dentro e due fuori. Un verdetto che allargherà il solco tra chi vince e chi perde.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Elogio di Gattuso, tecnico normale che esalta il Milan

Ha resistito alle critiche, lavora con i giocatori che ha e insegue il sogno della Champions League. Che manca dal 2014

Il Var in Champions League funziona ma non per tutti. Roma ancora beffata, perché?

Giallorossi penalizzati col Porto dalle decisioni di Cakir. Bilancio positivo della rivoluzione in Europa, ma paghiamo sempre noi

Caso Inter-Icardi: il diario giorno per giorno

La ricostruzione della vicenda che sta tormentando il mondo nerazzurro. Wanda Nara, Spalletti, Marotta e le posizioni dei protagonisti

Commenti