Calcio

Coppa del Mondo 2014, il punto sulle qualificazioni

L'analisi girone per girone della fase di qualificazione ai prossimi mondiali in Brasile. Argentina prima, in Europa lotta tra Spagna e Francia per un posto diretto

Il logo di Brasile 2014 (Ansa)

Tornano le qualificazioni per i mondiali di calcio 2014 che saranno ospitati dal Brasile, una nazione esclusa dalla fase preliminare del torneo di calcio più importante. Ad un anno e mezzo dall'edizione brasiliana sono tante le qualificazioni ancora in bilico, soprattutto nella zona sudamericana. Mentre l'Argentina guida rischiano di restare fuori una tra Uruguay, Venezuela e Cile, decisiva sarà la sfida del 26 tra Venezuela e Colombia. Nella AFC la sorpresa è l'Uzbekistan che guida il gruppo A con 8 punti mentre nel B il Giappone di Zaccheroni è uno schiacciasassi a 13 punti n 5 partite. Nella CONCACAF parte male l'Usa di Klinsmann mentre in Europa Spagna, Francia, Inghilterra e Portogallo rischiano di dover arrivare allo spareggio. Ecco le situazioni girone per girone, zona per zona.

CONMEBOL

9 partite giocate e ancora tante situazioni in bilico. Le qualificazioni al mondiale 2014 per la Conmebol non vedono in gioco il Brasile (quello visto ieri a Ginevra correrrebbe non pochi rischi) ma tra il 22 e 26 marzo saranno giocati due giornate che potrebbbero dire tanto sulla chance da qualificazione. In classifica guida l'Argentina di Lionel Messi a 20 punti con 6 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta. 20 gol fatti e 7 subiti, tre punti di vantaggio sull'Ecuador secondo a 17. A 16 la Colombia mentre è bagarre per l'ultimo posto disponibile per il mondiale: Venezuela, Uruguay e Cile sono a 12 punti mentre chiudono il girone Bolivia e Perù ad 8 con il Paraguay fanalino di coda a 7. Tra il 22 e il 26 marzo doppio turno con Argentina - Venezuela, Uruguay - Paraguay, Perù - Cile e Colombia Bolivia. Il 26 marzo sarà la volta della sfida di vertice tra il Venezuela e la Colombia degli italiani Yepes, Zapata, Guarin e Cuadrado. Argentina impegnata a La Paz in Bolivia, si chiude con Ecuador - Paraguay e Cile - Uruguay.

Classifica: Argentina 20, Ecuador 17, Colombia 16, Venezuela, Uruguay e Cile 12, Bolivia e Perù 8, Paraguay 7

Favorite per la qualificazione: Argentina, Ecuador, Colombia, Uruguay

AFC

Dopo la prima fase ad eliminazione la zona asiatica vede ora due gruppi da cinque formazioni dai quali usciranno quattro nomi per i mondiali in Brasile più due squadre che andranno allo spareggio. Nel girone A c'è la prima sorpresa, in vetta troviamo infatti l'Uzbekistan che dopo 5 giornate guida con 8 punti. Seconda, ma con una partita in meno, c'è la Corea del Sud, 7 punti alla pari con Iran e Qatar mentre chiude il Libano a 4. Nel girone B il Giappone di Alberto Zaccheroni non sembra avere rivali guidando con 13 punti in cinque partite, 8 di vantaggio su Australia, Iraq e Oman a 5. Chiude la Giordania a 4.

Gruppo A, classifica: Uzbekistan 8, Corea del Sud, Iran Qatar 7, Libano 4

Gruppo B, classifica: Giappone 13, Australia, Iraq, Oman 8, Giordania 4

Favorite per la qualificazione: Corea del Sud, Australia, Uzbekistan e Giappone

CAF

La zona africana è divisa in dieci gruppi da quattro squadre. Nel girone A guida l'Etiopia con 4 punti in due partite, 1 di vantaggio sulla Rep. Centrafricana. Seguono Sudafrica a 2 e Botswana a 1. Nel girone B Tunisia favorita e a punteggio pieno mentre nel gruppo C la più indicata a passare il turno è la Costa D'Avorio di Didier Drogba che guida con 4 punti in due partite nel girone con Tanzania, Marocco e Gambia. Nel gruppo D il Sudan è momentaneamente sopra il Ghana mentre nel girone E la Rep. del Congo è a pari punti con il Gabon dopo due partite giocate. La Nigeria guida il gruppo F mentre l'Egitto è a punteggio pieno nel girone G. Nell'H e nel I guidano Benin e Libia mentre chiude il Senegal in vetta nel gruppo J. Le 10 nazionali vincitrici di ciascun girone disputeranno degli spareggi, o play-off Le 10 squadre verranno sorteggiate per stabilire gli accoppiamenti dei 5 confronti diretti, che si disputeranno in partite di andata e ritorno. Le 5 squadre vincenti si qualificheranno per la Coppa del mondo 2014.

Gruppo A, classifica: Etiopia 4, Rep. Centrafricana 3, Sudafrica 2, Botswana 1

Gruppo B, classifica: Tunisia 6, Sierra Leone 4, Guinea Equatoriale 1, Capo Verde 0

Gruppo C, classifica: Costa d'Avorio 4, Tanzania 3, Marocco 2, Gambia 1

Gruppo D, classifica: Sudan 4, Ghana 3, Zambia 3, Lesotho 1

Gruppo E, classifica: Rep. del Congo 4, Gabon 4, Burkina Faso 1, Niger 1

Gruppo F, classifica: Nigeria 4, Namibia 3, Malawi 2, Kenya 1

Gruppo G, classifica: Egitto 6, Guinea, Zimbabwe 1, Mozambico 1

Gruppo H, classifica: Benin 4, Algeria 3, Mali 3, Ruanda 1

Gruppo I, classifica: Libia 4, RD del Congo 3, Camerun 3, Togo 1

Gruppo J, classifica: Senegal 4, Uganda 2, Angola 2, Liberia 1

Favorite per la qualificazione: Etiopia, Tunisia, Costa d'Avorio, Ghana, Rep. del Congo, Nigeria, Egito, Algeria, Libia, Camerun, Senegal,

CONCACAF

Ultimo turno con girone unico da 6 squadre, le prime tre classificate accederanno direttamente al mondiale del 2014 in Brasile. La quarta accede invece allo spareggio. Dopo un solo turno giocato guida l'Honduras con 3 punti, poi Panama, Costa Rica, Messico, Giamaica a 1 e Stati Uniti a 0. Nell'ultima fase a gironi sono state eliminate El Salvador, Guyana, Canada e Cuba.

Classifica: Honduras 3, Panama, Costa Rica, Messico, Giamaica 1, Stati Uniti 0

Favorite per la qualificazione: Stati Uniti, Messico e Costa Rica

UEFA

Nella zona europea si qualificano le prime di ogni girone mentre le otto migliori seconde classificate disputeranno degli spareggi o play-off. Nel gruppo A guidano Belgio e Croazia a 10 punti con la formazione allenata da Igor Stimac che deve affrontare la Serbia di Mihajlovic in un match dalla tensione altissima. Serbi che sono a 4 punti, pari con la Macedonia. Chiudono Galles a 3 e Scozia a 2. Nel gruppo B sono primi gli azzurri con 10 punti, seconda la Bulgaria a 6, Rep. Ceca a 5, Armenia a 3, Danimarca a 2 mentre chiude Malta a 0. Il prossimo impegno degli uomini di Prandelli sarà proprio il 26 contro il fanalino di coda. Nel girone C prima la Germania a 10, seguita dalla Svezia a 7. Nel gruppo D l'Olanda ha vinto 4 partite su 4 e guida la classifica a 12 punti, 3 in più di Ungheria e Romania. Nel girone E prima la Svizzera a 10, Norvegia a 7 e Albania a 6. La Russia è prima nel girone F con 6 punti di vantaggio su Israele e sul Portogallo di Cristiano Ronaldo. Nel girone G e nell'H sono prime Bosnia e Grecia a 10 e il Montenegro a 10 con due punti di vantaggio sull'Inghilterra. Si chiude con il gruppo I, quello di Spagna e Francia: iberici primi a 7 alla pari dei francesi.

Gruppo A, classifica: Belgio, Croazia 10, Serbia, Macedonia 4, Galles 3, Scozia 2

Gruppo B, classifica: Italia 10, Bulgaria 6, Rep. Ceca 5, Armenia 3, Danimarca 2, Malta 0

Gruppo C, classifica: Germania 10, Svezia 7, Irlanda 6, Austria 4, Kazakistan 1, Far Oer 0

Gruppo D, classifica: Olanda 12, Ungheria, Romania 9, Turchia, Estonia 3, Andorra

Gruppo E, classifica: Svizzera 10, Norvegia 7, Albania, Islanda 6, Slovenia, Cipro 3

Gruppo F, classifica: Russia 12, Israele, Portogallo 7, Irlanda del Nord 3, Azerbajigian 2, Lussemburgo 1

Gruppo G, classifica: Bosnia ed Erzegovina, Grecia 10, Slovacchia 7, Lituania 4, Lettonia 3, Liechtenstein 0

Gruppo H, classifica: Montenegro 10, Inghilterra 8, Polonia 5, Moldavia 4, Ucraina 2, San Marino 0

Gruppo I, classifica: Spagna, Francia 7, Giorgia 4, Bielorussia 3, Finlandia 1

Favorite per la qualificazione: Belgio, Croazia, Italia, Bulgaria, Germania, Svezia, Olanda, Ungheria, Turchia, Svizzera, Norvegia, Russia, Israele, Portogallo, Bosnia ed Erzegovina, Grecia, Svolacchia, Montenegro, Inghilterra,

OFC

Dopo il secondo turno con due gruppi da quattro squadre la terza fase vedrà impegnate quattro formazioni che si daranno battaglia per accedere allo spareggio contro la quarta della zona CONCACAF. Dopo 4 partite guida la Nuova Zelanda a 12 punti con 13 reti fatte e solamente 1 subita. Seconda a 9 punti c'è la Nuova Caledonia, terze le Isole Salomone a 3 e chiude Tahiti a 0 punti.

Classifica: Nuova Zelanda 12, Nuova Caledonia 9, Isole Salomone 3, Tahiti 0

Favorite per la qualificazione: Nuova Zelanda

© Riproduzione Riservata

Commenti