Conte alla prova Norvegia. Come Sacchi e Lippi

Nella sua prima gara da 3 punti, il tecnico pugliese sfiderà la Norvegia, come i suoi due illustri predecessori. Debutto col sorriso pure per Bearzot, Trapattoni e Prandelli

Marcello Lippi guida la rifinitura degli azzurri prima della gara contro la Norvegia. Finirà 2-1 per gli azzurri – Credits: MARCO BUCCO - ANSA - KRZ

Dario Pelizzari

-

Antonio Conte come Arrigo Sacchi e Marcello Lippi. La “prima” del tecnico leccese al comando della truppa azzurra in una partita che vale tre punti andrà in scena contro la Norvegia, avversario solido per tradizione e spigoloso come pochi altri. Nel '91 Sacchi non andò oltre il pareggio, prendendo per i capelli una gara che rischiava di finire con i musi lunghi. Andò meglio a Lippi, che nel suo esordio da c.t. - storia del settembre 2004 - riuscì a piegare gli scandinavi in rimonta grazie alle pennellate di Daniele De Rossi e Luca Toni. Il debutto ufficiale sulla panchina caldissima dell'Italia andò bene, pure con sfumature diverse, anche ad altri due selezionatori da copertina: Enzo Bearzot e Giovanni Trapattoni. Il Vecio schiantò la Finlandia (6-1) nel '77, mentre il Trap strappò un pareggio a Budapest contro l'Ungheria. Cesare Prandelli? Che paura a Tallinn contro l'Estonia. Sotto di un gol, l'Italia si desta con Cassano e Bonucci. Doveva essere una passeggiata, fu quasi un tormento.

Enzo Bearzot
In carica dal 10 ottobre 1977 al 17 giugno 1986. Bilancio complessivo alla guida della Nazionale: 40 vittorie, 26 pareggi, 22 sconfitte. Migliore risultato: la conquista del “Mundial” spagnolo del 1982. La sua prima volta in una partita che mette in palio dei punti prende forma il 15 ottobre del 1977, in occasione della quarta gara del girone di qualificazione europea per i Mondiali del '78. La gara si gioca allo stadio Comunale di Torino. Avversario di turno, la Finlandia. Finisce 6-1 per gli azzurri, con gol (4) di Bettega, Graziani e Zaccarelli.

La formazione dell'Italia: Zoff, Tardelli, Gentile, Benetti II, Mozzini, Facchetti, Causio, Zaccarelli, Graziani, Antognoni, Bettega.

 

Arrigo Sacchi
In carica dal 13 novembre 1991 al 6 novembre 1996. Bilancio complessivo alla guida della Nazionale: 34 vittorie, 11 pareggi, 8 sconfitte. Migliore risultato: secondo posto ai Mondiali del 1994. Esordio ufficiale da c.t. il 13 novembre del 1991, in occasione della settima gara del girone di qualificazione agli Europei. La gara si gioca al Luigi Ferraris di Genova. Avversario di turno, la Norvegia. Finisce 1-1, con un gol di Rizzitelli che pareggia i conti a 8 minuti dalla fine.

La formazione dell'Italia: Pagliuca, Costacurta, Maldini, Berti (71' De Napoli), Ferri II, Baresi II, Baiano (57' Rizzitelli), Ancelotti, Vialli, Zola, Eranio.

 

Giovanni Trapattoni
In carica dal 6 luglio 2000 al 15 luglio 2004. Bilancio complessivo alla guida della Nazionale: 25 vittorie, 12 pareggi, 7 sconfitte. Migliore risultato: ottavi di finale al Mondiale 2002, primo turno all'Europeo 2004. Esordio ufficiale da c.t. il 3 settembre del 2000, in occasione della prima gara del girone di qualificazione europeo per i Mondiali del 2002. La gara si gioca al Nepstadion di Budapest. Avversario di turno, l'Ungheria. Finisce 2-2, con due doppiette firmate da Inzaghi e Horvath.

La formazione dell'Italia: Toldo, Cannavaro I, Nesta, Iuliano, Zambrotta, Albertini, Fiore (80' Gattuso), Maldini, Totti, Inzaghi I, Del Piero (72' Delvecchio).

 

Marcello Lippi
In carica dal 16 luglio 2004 al 12 luglio 2006. Bilancio complessivo del suo primo incarico alla guida della Nazionale: 17 vittorie, 10 pareggi, 2 sconfitte. Migliore risultato: conquista del Mondiale 2006 in Germania. Da dimenticare l'esordio sulla panchina azzurra: 2-0 in Islanda. Due settimane più tardi (è il 4 settembre del 2004), il debutto ufficiale contro la Norvegia per la qualificazione alla fase finale dei Mondiali 2006. La gara si gioca al Barbera di Palermo. Finisce 2-1 per l'Italia. Pronti e via e gli avversari si portano in vantaggio con Carew. Tre minuti dopo, il pareggio di De Rossi. Il gol della vittoria arriva a dieci minuti dalla fine dell'incontro. Lo segna Luca Toni.

La formazione dell'Italia: Buffon, Bonera, Nesta, Materazzi, Favalli (69' Diana), Fiore, Gattuso, De Rossi, Zambrotta, Miccoli (74' Toni), Gilardino (59' Corradi).

 

Cesare Prandelli

In carica dal 1° luglio 2010 al 24 giugno 2014. Bilancio complessivo del suo primo incarico alla guida della Nazionale: 23 vittorie, 20 pareggi, 13 sconfitte. Migliore risultato: secondo posto agli Europei del 2012. Buona la seconda. Prandelli stecca il debutto sulla panchina azzurra perdendo a Londra in amichevole contro la Costa d'Avorio (0-1). Il 3 settembre 2010, l'esordio ufficiale in una partita valida per la qualificazione a Euro 2012. La gara si gioca al Lillekula Staadion di Tallinn. Avversario di turno, l'Estonia. Finisce 2-1 per l'Italia, che prima pareggia con Cassano al 60' e poi realizza il gol della vittoria con Bonucci tre minuti più tardi.

La formazione dell'Italia: Sirigu, Cassani, Bonucci, Chiellini, Molinaro, Montolivo (75' Palombo), Pirlo, De Rossi, Pepe (60' Quagliarella), Pazzini, Cassano (80' Antonelli).

 
© Riproduzione Riservata

Commenti