Calcio

CLASSIFICA - Ecco come cambierebbe la serie A senza torti e favori

Il dossier alla 31° giornata: piangono Juve e Roma, Fiorentina, Lazio, Milan e Napoli favorite. E in coda rivoluzionata la corsa salvezza - il dossier dei torti all'Inter - tutte le immagini della 31^ giornata

Tagliavento assediato dai giocatori della Fiorentina dopo l'espulsione di Tomovic – Credits: Getty Images Sport

Un'altra domenica nera per gli arbitri italiani. Due direzioni di gara bocciate senza appello (Tagliavento a Firenze e Gervasoni a Milano) e la sfida salvezza di Siena rovinata dall'errore finale di Bergonzi di cui si parla poco, non riguardando una big, ma che è pesantissimo nella corsa per restare in serie A. Non fosse che il trend è immutato dall'inizio della stagione sarebbe arrivato il momento di lanciare un sos a Braschi e Nicchi che, però, non perdono occasione per difendere l'operato degli arbitri.

Secondo la stima di Panorama.it le partite in qualche modo condizionate da errori e sviste sono state sin qui 49 sulle 310 disputate: il 15,8%. Tante, troppe davvero per considerare positiva la stagione anche perché spesso a tradire sono gli internazionali e i fischietti di maggiore esperienza. La 31° giornata va in archivio con lo sfogo di Moratti e le brutte scene viste a Firenze. Prepariamoci a un finale di campionato torrido.

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

In linea di massima fin qui cambia poco in testa alla classifica. La Juventus sarebbe largamente in testa (come lo è adesso) e ad oggi Napoli e Milan sarebbero qualificate per la Champions League anche se la Roma ha qualche motivo di recriminazione. I pasticci arrivano in coda, dove i riflettori della moviola sono accesi con meno enfasi. Cosa accadrebbe a 7 turni dalla conclusione? A sorpresa ci sarebbero retrocessioni (virtuali) differenti e una volata allargata rispetto a quella reale. Ecco la classifica:

JUVENTUS 75 (+4)

NAPOLI 59 (-3)

MILAN 54 (-4)

ROMA  52 (+4)

INTER 50 (=)

FIORENTINA 46 (-6)

LAZIO  47 (-4)

CATANIA 42 (-4)

ATALANTA 42 (+5)

PARMA 41 (+2)

TORINO 39 (+3)

UDINESE 39 (-6)

BOLOGNA 38 (+1)

CAGLIARI 36 (-3)

SAMPDORIA 35 (-1)

GENOA 30 (+3)

SIENA 30 (+3)

PALERMO 29 (+2)

CHIEVO 25 (-10)

PESCARA 23 (+2)

© Riproduzione Riservata

Commenti