Calcio

Le mani della Cina sulla Liga: metà club con legami in Oriente

Dagli sponsor di Barcellona e Real Madrid all'investimento di Wanda nell'Atletico: per 10 società spagnole su 20 i soldi arrivano da Est

China's Wanda Group acquires stake in Atletico Madrid soccer club

Giovanni Capuano

-

Partnership, accordi commerciali, sponsorizzazioni e quote societarie: le mani della Cina si stanno allungando con forza sul calcio europeo e la Liga spagnola è un vro e proprio laboratorio delle intenzione dei colossi orientali. I numeri sono sbalorditivi e indicano anche quale sia l'appeal del torneo che ospita ogni settimana le gesta di Barcellona e Real Madrid: 10 club su 20 della Liga hanno legami diretti o indiretti con investitori cinesi.

Jiangsu Suning e il mercato in serie A: chi sono i ricchi della Cina
 

Wanda e l'Atletico Madrid (ma non solo)

L'esempio più importante è stato l'ingresso dei cinesi di Wanda Group (che poi si sono comprati anche Infront per un miliardo di euro) nelle quote azionarie del'Atletico Madrid. Un investimento da 45 milioni di euro per il 20% della società che ha rappresentato l'atto di ingresso di Wanda nel calcio europeo. L'Atletico ha anche una partnership a livello mondiale con Huawei. Dopo i colchoneros è stato il turno dell'Espanyol il cui 56% delle azioni è in mano al Gruppo Rastar.

Il 'Progetto Wanda' interessa anche Villarreal (contratto per la fornitura di materiale tecnico con la Xtep) e il Valencia, altra grande del calcio spagnolo seppure con possibilità economiche inferiori rispetto alle due sorelle maggiori.

Gli sponsor di Real Sociedad e Rayo

Altro capitolo sono le sponsorizzazioni che portano denaro nella casse dei club. La Real Sociedad indossa maglie con il marchio Qbao, operatore internet orientale, così come il Rayo Vallecano che ha firmato anche un accordo con l'obbligo di ingaggiare un giocatore cinese. In estate è arrivato l'attaccante Zhang Chendong accompagnato dallo scetticismo del tecnico che sin qui lo ha impiegato pochissimo.

Il piccolo Eibar ha sottoscritto una partnership con Hupu, sito d'informazione sportiva, mentre il Levante si è accordato con East United, gruppo di investimento attivo tra Corea e Australia, per una tournée in Cina da compiere per pubblicizzare i marchi.

Real e Barcellona guardano a Oriente

Non solo le grandi, dunque, anche se il ricco mercato cinese fa gola pure a Barcellona e Real Madrid. Non potevano mancare, dunque, accordi commerciali anche con le big spagnole. Il Barcellona ha una doppia partnership con Suning, il gruppo che sta facendo shopping in Italia di grandi calciatori in questo mercato di gennaio, e Oppo.

A Madrid gli accordi sono con Soxna, rete di scuole calcio, Luyuan e Alibaba. Il colosso dell'e-commerce è interessato sempre più a diversificare le sue attività e il calcio è un ottimo veicolo: potrebbe presto sbarcare anche in Italia (Milan), ma intanto lavora con i migliori.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Jiangsu Suning e il mercato in serie A: chi sono i ricchi della Cina

Luiz Adriano pagato 15 milioni al Milan, offerte per Guarin, Gervinho ed Eder: chi c'è dietro il club che sta facendo shopping in Italia

Serie A 2015-16: il tabellone finale del calciomercato invernale

Gli acquisti, le cessioni e i prestiti più importanti in entrata e in uscita delle 20 squadre di A nella sessione di mercato di gennaio

Serie A 2015-2016: il tabellone del calciomercato

Tutti gli acquisti e le cessioni nel mercato invernale delle 20 squadre di serie A

Commenti