La 'choosy' reggia di Re Ibrahimovic

L’asso svedese ha finalmente scelto. Ha trovato casa a Versailles, nel bel mezzo del parco Chauchard. L’affitto? 40 mila euro al mese

Dario Pelizzari

-

La scena dev'essere stata un po' questa. Zlatan Ibrahimovic e moglie stanno sfogliando una rivista di vendite immobiliari. Ad un certo punto l'attenzione viene catturata dal seguente annuncio: offresi in affitto a Versailles, a due passi dalla reggia che fu di Luigi XIV e a un tiro di schioppo dalla sede del Paris Saint Germain, splendida casa con quattro camere da letto, una cucina degna dei migliori ristoranti nouvelle cuisine, e un ampio bagno, tanto ampio che poco importa se ce n’è uno soltanto.

In più, giardino millefogli e milleluci all’interno del parco Chauchard, un pezzo di storia e forse più della Francia che si faceva bella in giro per il mondo. La cifra dell'affito è di circa 40 mila euro mensili. Trattative riservate. Astenersi perditempo e arricchiti dell’ultima ora. Chiama Ibrahimovic, affare fatto in meno di uno sbadiglio. Ibra ha scelto la sua nuova reggia. Anzi, la sua nuova choosy reggia.  

L’ex attaccante del Milan, e pure dell’Inter ma anche della Juventus e del Barcellona, non è più “senza fissa dimora”, come ha scritto stamane Le Figaro. Re Ibra, una sorta di Luigi XIV con il piglio del fuoriclasse quando si trova con il pallone tra i piedi, ha deciso di prendere casa. Basta hotel, che dopo un po’ non se ne può più di salutare e dire grazie a suon di mance a tutti i calorosi dipendenti della struttura cinque stelle che l’ha ospitato all’inizio della sua avventura francese. E fine dell’esperienza in un appartamento a Villa Montmorency, che sarà pure una zona superlusso ma che alla lunga può stancare. Ibra aveva voglia di verde. E di pace.

“Tutto quello che posso dire è che Zlatan Ibrahimovic aveva bisogno di un posto per riposare e rigenerarsi – ha fatto sapere stamane all’Adn Kronos Laurent Demeure, il presidente del Coldwell Banker France & Monaco, un’agenzia immobiliare che tratta appartamenti da nababbi -. In un primo momento, ha pensato di risiedere nella zona più glamour di Parigi. Voleva un bellissimo edificio con un design moderno e high-tech e con uno standard equivalente a quello di un hotel a cinque stelle, inoltre con il parcheggio nel seminterrato". Insomma, roba da nulla. Facile facile da trovare. Re Ibra però non è uno qualunque. E allora, cerca che trovi ed ecco che anche il fenomeno in maglia Psg ritrova il sorriso. Sarà felice anche sua moglie Helena, che proprio non vedeva l’ora di fare un po’ di ordine nell’armadio.  

Fatti due conti, il pluriscudettato svedese spenderà per l’affitto della casa qualcosa come 480 mila euro all’anno. Per carità, un’inezia in confronto allo stipendio che Ibra ha pattuito con gli sceicchi del Psg (14 milioni di euro ogni 12 mesi, centesimo più, centesimo meno), ma pur sempre una somma degna di rispetto per chi predica amore eterno per la nuova maglia ma strizza già l’occhiolino alla prossima. Re Ibra, il nuovo sovrano di Francia, è già pronto per conquistare nuovi territori.

© Riproduzione Riservata

Commenti