Calcio

Tragedia Chapecoense, paura per l'ex Verona Winck: "Non ero sull'aereo"

Il giocatore brasiliano non era stato convocato per la finale di Copa Sudamericana perché infortunato ed è così scampato al disastro

Winck

Matteo Politanò

-

Il sospiro di sollievo arriva dopo un tweet ufficiale del Verona: "Winck è scosso ma sta bene. L'ex gialloblù non era stato convocato per la finale di andata di Copa Sudamericana". Un miracolo per il difensore brasiliano che era stato ceduto lo scorso marzo al Chapecoense, la squadra coinvolta nell'incidente aereo in Colombia. 

Chi sono i giocatori della Chapecoense, la squadra precipitata in Colombia

Claudio Winck, nato a Portão il 15 aprile 1994, era arrivato in serie A lo scorso anno e non era mai stato impiegato in campionato. Aveva però giocato due partite di coppa Italia segnando anche un gol al Pavia. 

Nelle prime ore dopo il dramma della Chapecoense in tanti pensavano che anche il suo nome fosse tra quello delle vittime, poi il sospiro di sollievo.

Dai media brasiliani rimbalzano anche le sue prime dichiaraizoni: "Siamo tutti qui allo stadio, non sappiamo cosa fare e cosa dire". 

© Riproduzione Riservata

Commenti