Calcio

Champions League, quarti alla spagnola: Juventus-Real Madrid e Barcellona-Roma

Sorteggio sfortunato per le due italiane. Per Allegri la rivincita di Cardiff (ma anche della semifinale del 2015). Di Francesco all'esame Messi

champions league quarti di finale sorteggio juventus roma

Giovanni Capuano

-

finale di CardiffI quarti di finale della Champions League propongono una doppia sfida tra Italia e Spagna. Juventus-Real Madrid e Barcellona-Roma sono gli accoppiamenti decisi dall'urna di Nyon. Si tratta della rivincita della per Allegri e dell'esame di maturità per Di Francesco che va al cospetto di sua maestà Messi senza pressione: la sua Champions l'ha già vinta arrivando fin qui.

Ecco gli accoppiamenti dei quarti di finale (andata 3/4 aprile e ritorno 10/11 aprile 2018):

Barcellona - Roma

Siviglia - Bayern Monaco

Juventus - Real Madrid

Liverpool - Manchester City

L'Italia porta due squadre nei quarti di finale della Champions League come non accadeva dal 2007. Undici anni, quasi un'era geologica per il calcio europeo. L'impresa è firmata da Juventus e Roma che hanno eliminato Tottenham e Shakhtar Donetsk in un doppio confronto in cui partivano favorite ma con più di una trappola da evitare.

Ecco le possibili avversarie di Juventus e Roma

L'urna di Nyon composta da tre squadre spagnole (Real Madrid, Barcellona e Siviglia), due inglesi (Manchester City e Liverpool) e due italiane (Juventus e Roma). A queste si aggiunge il Bayern Monaco che ha passeggiato contro il Besiktas.

Ecco, in ordine di ranking Uefa per squadre, le qualificate ai quarti di finale:

REAL MADRID (1° con 153,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato il Psg battendolo sia all'andata a Madrid (3-1) che al ritorno a Parigi (2-1). Si era qualificato da secondo nel girone vinto dal Tottenham: 14 punti frutto di 4 vittorie, un pareggio e una sconfitta (17 gol fatti e 7 subiti).

BARCELLONA (3° con 129,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato il Chelsea di Conte pareggiando a Londra (1-1) e dominando il ritorno al Camp Nou (3-0). Si era qualificato da primo nel girone in cui era inserito con la Juventus: 14 punti frutto di 4 vittorie e 2 pareggi (9 gol fatti e 1 subito).

BAYERN MONACO (4° con 127,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato il Besiktas (5-0 all'andata). Si era qualificato da secondo nel girone vinto dal Psg: 15 punti frutto di 5 vittorie e una sconfitta (13 gol fatti e 6 subiti).

JUVENTUS (5° con 124,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato il Tottenham pareggiando all'andata a Torino (2-2) ed espugnando Wembley al ritorno (2-1). Si era qualificato da secondo nel girone vinto dal Barcellona: 11 punti frutto di 3 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta (7 gol fatti e 5 subiti).

SIVIGLIA (6° con 112,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato il Manchester United pareggiando in casa (0-0) e violando Old Trafford al ritorno (2-1). Si era qualificato da secondo nel girone vinto dal Liverpool: 9 punti frutto di 2 vittorie, 3 pareggi e una sconfitta (12 gol fatti e 12 subiti).

MANCHESTER CITY (8° con 100,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato il Basilea battendolo all'andata in trasferta (0-4) e perdendo il ritorno in casa (2-1). Si era qualificato vincendo il suo raggruppamento: 15 punti frutto di 5 vittorie e una sconfitta (14 gol fatti e 5 subiti).

ROMA (24° con 59,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato lo Shakhtar Donetsk rimontando nel ritorno all'Olimpico (1-0) la sconfitta dell'andata in terra d'Ucraina (2-1). Si era qualificata vincendo a sorpresa il girone di ferro con Chelsea e Atletico Madrid: 11 punti frutto di 3 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta (9 gol fatti e 6 subiti).

LIVERPOOL (27° con 54,000 punti)

Negli ottavi di finale ha superato il Porto battendolo all'andata in trasferta (5-0) e controllando nel ritorno in casa (0-0). Si era qualificato vincendo il suo girone davanti al Siviglia: 12 punti frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e nessuna sconfitta (23 gol fatti e 6 subiti).

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti