Calcio

Champions League, le italiane si qualificano se...

Juventus, Napoli, Atalanta e Inter: ecco tutte le combinazioni per il passaggio agli ottavi di finale

champions league atalanta tifosi san sito

Giovanni Capuano

-

La Juventus già qualificata alla seconda fase con 180 minuti d'anticipo sulla fine del girone, il Napoli in dirittura d'arrivo, Inter e Atalanta con qualche problema ma ancora con la chance di non chiudere a dicembre il proprio cammino in Champions League. Ecco la situazione a due giornate dalla fine dei gironi eliminatori. Siamo sinceri: l'en plein di portare avanti tutte è un'eventualità possibile, ma non probabile perché le due nerazzurre del lotto (Inter e Atalanta) hanno da compiere un'impresa per riuscire a saltare l'ostacolo.

Però il solo fatto che esista speranza è un segno positivo perché, ad esempio, il destino dell'Atalanta sembrava già compiuto alla fine dell'andata e invece si è riaperto in maniera clamorosa col pareggio conquistato contro il Manchester City e, soprattutto, grazie al clamoroso 3-3 tra Dinamo Zagabria e Shakhtar Donetsk.

L'Atalanta si qualifica se...

Al momento i bergamaschi hanno un punticino in classifica e sono ultimi, con il Manchester City in testa a quota 10 e le due avversarie a portata di mano ferme a 5. Per sognare il passaggio del turno l'Atalanta deve necessariamente fare bottino pieno contro Dinamo Zagabria (in casa) e Shakhtar Donetsk (in trasferta) salendo a quota 7.

A quel deve sperare che il City di Guardiola non faccia scherzi e vinca entrambe le sfide che restano (anche l'ultima in cui sarà quasi certamente già qualificato al primo posto) oppure, per assurdo, pareggiarle entrambe consentendo a Dinamo Zaganria e Shakhtar Donetsk di arrivare al massimo a 6 punti, uno in meno della squadra di Gasperini.

L'Inter si qualifica se...

L'Inter è attualmente terza con 4 punti, staccata di 3 lunghezze dal Borussia Dortmund nei confronti del quale vanta però il vantaggio dei confronti diretti avendo vinto a San Siro per 2-0 e perso in Germania per 3-2 (aggregato 4-3 Inter. Senza immaginare di poter dar fastidio al Barcellona, ecco che ai nerazzurri serve arrivare almeno a pari con il Borussia.

Conte è atteso dallo Slavia Praga (trasferta) e dal Barcellona (casa, già qualificato?) in una doppia sfida in cui serviranno risultati che consentano l'aggancio ai gialloneri che vanno a Barcellona e poi ospitano lo Slavia. Dovessero pareggiare al Camp Nou salirebbero a 11 punti ma in quel caso rischierebbe anche il Barcellona nell'ultima in casa dell'Inter.

Attenzione: vincendo entrambi gli ultimi confronti Conte non dipenderà da alcun altro risultato perché a quota 10 si terrà dietro una delle due avversarie in qualsiasi caso. Dunque ha ancora il destino nelle proprie mani.

Il Napoli si qualifica se...

Battendo il Salisburgo al San Paolo avrebbe festeggiato con 180 minuti d'anticipo, invece il Napoli deve ancora regolare una pratica in cui è ampiamente favorito. Con 3 punti (una vittoria a Liverpool o in casa con il Genk) ha la certezza degli ottavi di finale senza guardare a nessun incrocio.

Se il Salisbrugo non vincerà con il Genk, però, anche perdendo a Liverpool (o pareggiando in caso di pareggio degli austriaci) sarebbe fatta una giornata prima della fine. In caso di pari ad Anfield, basterà invece lo stesso risultato anche contro il Genk per non avere problemi.

© Riproduzione Riservata

Commenti