Giovanni Capuano

-

Qualche errore, anche grave come nel caso di Crotone-Torino con i calabresi penalizzati gravemente dalle scelte di Celi e dei suoi assistenti. Però in generale la 13° giornata è stata positiva per i direttore di gara italiani, impegnati nella volata d'inverno della Serie A. Tagliavento e Rocchi hanno interpretato al meglio le due gare sulla carta più insidiose dando un senso più che sufficiente al lavoro di tutta la squadra di Messina. I voti sono alti.

Cominciamo dal derby di Milano, dove Tagliavento azzecca sia la non chiamata sul primo pareggio di Candreva (le moviole chiariscono che il tocco finale sulla rimessa da cui nasce l'azione è di Locatelli), sia il via libera sulla rete del 2-2 di Perisic che è tenuto in gioco dallo stesso Locatelli quando Murillo colpisce di testa e lo smarca sul secondo palo. Qualche imperfezione qua e là. L'unica critica è sulla scelta di non far cambiare a una delle due squadre la maglia, visto che l'effetto è una certa confusione cromatica.

In Atalanta-Roma sono giuste le decisioni di Rocchi nei due episodi da rigore. Anche il mancato rosso a Toloi è una finezza perché non si tratta di chiara occasione da rete, ma solo di fallo di mano su situazione pericolosa: le moviole promuovono la decisione in campo. Netto il tocco di Paredes su Gomez che spiana la strada al 2-1 dei bergamaschi. Male Celi in Crotone-Torino: era in fuorigioco abbastanza evidente Belotti al momento della rete del vantaggio granata e c'era un rigore per fallo di Rossettini su Falcinelli. 

SERIE A 2016-2017: TUTTI GLI ERRORI ARBITRALI GIORNATA PER GIORNATA

La classifica sintesi delle moviole dei quotidiani italiani 

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

La classifica senza errori arbitrali dopo la 13° giornata

Squadra

Punti

Differenza con la reale

Juventus

34

+1

Roma

29

+3

Napoli

26

+2

Lazio

24

-1

Atalanta

23

-2

Fiorentina *

22

+2

Inter

19

+1

Bologna

19

+3

Milan

18

-8

 Genoa *

18

+3

Chievo

18

=

Torino

17

-5

Sampdoria 

17

-1

Sassuolo

15

+2

Cagliari 

14

-2

Udinese 

13

-2

Palermo 

8

+2

Empoli

7

-3

Pescara

6

-1

Crotone

6

+1

© Riproduzione Riservata

Commenti