Calcio

Inchiesta Dirty Soccer: tra i nuovi indagati anche un agente Fifa

Cinque le partite di Lega Pro della scorsa stagione nel mirino della procura di Catanzaro

calcioscommesse_2015

Redazione

-

C'è anche il procuratore e agente Fifa Andrea Bagnoli tra i nuovi indagati dell'inchiesta Dirty Soccer. E' accusato insieme ad altre nove persone di avere alterato cinque partite dello scorso campionato di Lega Pro. Nel dettaglio:  Tuttocuoio-Gubbio, Santarcangelo-Ascoli, Gubbio-Santarcangelo, L'Aquila-Grosseto e Juve Stabia-Vigor Lamezia. Nel registo degli indagati della procura di Catanzaro sono stati iscritti anche Michele Nardo, all'epoca dei fatti calciatore del Santarcangelo, e Tanja Djordjevic, persona di fiducia del finanziatore estero delle combine Uros Milosavljevic. Avvisi di garanzia sono stati notificati anche ad ex addetti ai lavori già indagati. Tra questi, Ercole Di Nicola, all'epoca dei fatti direttore sportivo dell'Aquila; Raffaele Pietanza, uomo di fiducia di Massimiliano Carluccio: Felice Bellini, del Vigor Lamezia; Mauro Ulizio, ex direttore generale del Monza e ritenuto ex socio occulto e direttore generale di fatto del Pro Patria. Con gli avvisi di oggi si conclude la fase dell'inchiesta condotta dalla squadra mobile di Catanzaro. 

© Riproduzione Riservata

Commenti