Giovanni Capuano

-

Non è stata una sessione invernale di calciomercato senza botti. Anzi. Tra giocatori irrequieti, fughe improvvise, tormentoni e trattativa non andate in porto è stato vissuto un mese ad alta tensione che ha impattato non poco anche sul rendimento in campo delle squadre. Affari e semina in vista del futuro: dal capocannoniere Piatek che ha cambiato casacca a metà stagione lasciando subito il suo segno sul Milan, ai mal di pancia di Perisic e Allan: entrambi tentati dall'idea di trasferirsi altrove ed entrambi rimasti dove erano.

Cosa accadrà alla Juventus che non ha più Benatia a fare da scudiero in panchina per proteggere le spalle a Chiellini e Bonucci? Muriel saprà confermarsi a lungo al livello visto nelle prime prove con la Fiorentina? E poi chi arriverà in estate ma avrebbe potuto cambiare casacca già adesso e chi è stato in trattativa solo per i tifosi o sui giornali. Adesso che il mercato è finito si possono raccontare storie e intrecci. Nell'attesa che a giugno di ricominci daccapo...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Affare Higuain-Piatek-Milan-Chelsea: le pagelle dei protagonisti

I voti a chi ha alimentato la trattativa più calda del calciomercato di gennaio. Con un bocciato (il Pipita) e un trionfatore (Preziosi)

Perisic sul mercato: le condizioni dell'Inter per la cessione

Il giocatore ha comunicato di voler lasciare i nerazzurri. Offerta dall'Arsenal ma l'Inter vuole 40 mln

Juventus, i tre motivi di allarme dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia I VIDEO

Commenti