E' soccermania negli Usa. L'America nel pallone

Milioni di persone seguono le partite della nazionale impegnata in Brasile. Anche negli Usa è scoppiata la febbre del calcio

– Credits: Giovani americani seguono la partita con la Germania (Getty Imagines / Scott Olson)

Michele Zurleni

-

E'soccermania. Chi l'avrebbe mai detto che gli americani diventassero pazzi per il football. Quello d'origine inglese: il calcio. Ma è proprio così. L'ultima prova contro la Germania ne è la prova. Migliaia e migliaai di persone si sono riversate davanti ai maxi schermi a New York e Washington per seguire l'incontro con i fortissimi tedeschi. Alla fine, è finito con una sconfitta, ma la squadra a stelle e strisce è passata. E'tra le prime 16 nazionali del mondo.

Con lo scudo di Captain America e avvolti nella bandiera; con i capelli dipinti di rosso e blu e le stelle sul volto, i giovani americani si sono ritrovati accumunati dalla grande passione che avvolge il resto del mondo. Per la partita con il Portogallo erano in 24 milioni davanti agli schermi televisivi. Record per un incontro di soccer. Solo basket e baseball (in declino) fanno più ascolti. Oltre ovviamente al Super Bowl di football, irraggiungibile con i suoi 100 milioni (in media) di spettatori.

Obama guarda le partite della nazionale

Per la partita dei mondiali contro la Germania sono stati di meno. Ma era inevitabile: a causa del fuso orario, il match era nell'ora di pranzo (New York Time). L'allenatore tedesco della nazionale americana, Jurgen Klinsmann non si è perso d'animo. Ha lanciato un appello. “Tutti fuori a fare il tifo”. Invito che è stato preso tanto seriamente che migliaia di persone hanno lasciato i loro uffici per seguire la partita, molti senza alcuna autorizzazione. Il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo ha concesso un'ora di pausa in più a tutti gli impiegati statali che volevano guardare l'incontro.

Diverse centinaia si sono ritrovati sotto l'arco del Manhattan Bridge. Per tutti , l'urlo è stato “U.S.A! U.S.A.!”. La soccermania colpisce soprattutto le nuove generazioni, anche se ormai ha contagiato anche chi, come Barack Obama, ha sempre preferito il basket. Ora lui segue l'onda. Fa un evidente calcolo politico, come tutti gli altri capi di governo dei paesi dove il calcio è molto amato e diventa quindi una macchina di consenso. Per questo si è fatto fotografare mentre a bordo dell'Air Force One seguiva in diretta il match con la Germania.

Della Soccermania si occupano giornali molto seri. Il New York Times dedica articoli su articoli a Brasile 2014.  Il Wall Street Journal ha ospitato un fondo in cui si spiega che il calcio non è mai stato e non sarà mai uno sport americano. E questo perché non è un gioco emozionante se confrontato con gli altri. Pochi gli episodi di una partita di pallone rispetto a quello che accade nel basket o nel football. Ma questa analisi non sembra fare i conti con la trasformazione della società americana.

Una generazione di calciatori

Nelle scuole e nei college, il soccer è diventato uno degli sport più praticati. Anche dalle ragazze. La nazionale di calcio femminile ha vinto i campionati del mondo del 1999, giocata proprio negli Usa. Fu quello il momento di maggiore popolarità per il soccer, quasi superiore al 1994, quando gli Stati Uniti ospitarono la Coppa del Mondo vinta poi dal Brasile sull'Italia. Una generazione di giovani è così cresciuta con l'amore per il calcio.

Il soccer è il secondo sport più amato nella fascia d'età tra i 12 e i 24 anni. Per la prima volta, l'anno scorso, Lionel Messi – un calciatore – è stato votato tra i 10 sportivi più ammirati negli Usa. Il numero totale di praticanti è salito nel giro di pochi anni a quota 24 milioni. La U.S. Soccer ha 4 milioni di iscritti.

E'un giro d'affari importante anche per le televisioni americane. Le partite dei campionati europei vengono trasmesse tutti i week end e seguite da milioni di persone. In ballo, ci sono milioni di dollari. Poi, c'è il fattore immigrazione. Il calcio è nel Dna delle generazioni di europei e di ispanici che sono immigrate negli Usa. Negli ultimi anni, arrivano soprattutto i latinos, con la loro passione per il futbol. In futuro, saranno sempre di più. E, di conseguenza, il calcio sarà sempre più seguito.

Un paese la cui composizione etnica si modifica trova nel calcio un nuovo sport nazionale. E'soccermania negli Usa. E lo sarà sempre di più. Il futuro è un'America nel pallone.

© Riproduzione Riservata

Commenti