Calcio

Giallo Buffon: qual è il record di imbattibilità? 973 o 974 minuti?

Il portiere della Juve nel mito, ma non c'è unanimità su quanto sia rimasto senza subire gol. Colpa di un penalty a fil di secondo...

Gol Belotti contro Buffon

Giovanni Capuano

-

L'unica certezza è che Gigi Buffon è entrato nel mito, sueprando il record di imbattibilità di Sebastiano Rossi (929' nella stagione 1993-1994) e riscrivendo l'album dei primati per i portieri della serie A. Applausi, un pizzico di commozione e conferma di essere davanti a un autentito monumento del calcio italiano, uno che vuole smettere dopo il Mondiale di Russia 2018 e che, andando avanti così, rischia di restare ancora a lungo il punto di riferimento per tutti.

Le certezze, però, finiscono qui perché il giorno dopo il primato non è ancora chiaro fino a che punto si sia spinto Buffon. Qual è il nuovo record con il quale si dovranno confrontare generazioni di portieri? 973 o 974 minuti? Si tratta di un dettaglio, ma fino a un certo punto perchè in tutti gli sport anche i centesimi di secondo o i centimetri a volte fanno la differenza tra una grande impresa e un flop clamoroso.

 

Giornali e siti internet: due versioni del record

In mancanza di una comunicazione ufficiale, il dubbio viene leggendo giornali e siti internet. C'è chi propende per i 973 minuti e chi si allunga fino a 974. Del primo partito fa parte il club di Buffon che sul proprio sito festeggia il primato a quota 973 insieme a Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera.

Quelli che... 974 sono invece gli altri quotidiani sportivi (Corriere dello Sport e Tuttosport), Repubblica, Il Giornale e La Stampa. E anche il sito ufficiale della Lega Calcio pubblica la notizia riportando la cifra 974.

Il fermo immagine del rigore calciato da Belotti indica che il pallone arriva sulla linea di porta al minuto 47:57 di Torino-Juventus. Dunque all'interno del terzo minuto di gioco della ripresa che porterebbe il conto a 974 con il criterio di considerarlo valido. Ma certezze, come detto, non ce ne sono.

L'ode di Buffon alla porta

Per festeggiare il record, comunque, Buffon ha dedicato un'ode anche alla porta pubblicata su Facebook dove già aveva dedicato il primato ai compagni di squadra. Ecco il testo:

Avevo 12 anni quando ti ho voltato le spalle. Rinnegai il mio passato per garantirti un futuro sicuro. 
Una scelta di cuore. 
Una scelta d’istinto. 
Proprio nel giorno in cui ho smesso di guardarti in faccia però, ho cominciato ad amarti. 
A tutelarti. 
A essere il tuo primo e ultimo strumento di difesa.
Ho promesso a me stesso che avrei fatto di tutto per non incrociare più il tuo sguardo. O per farlo meno possibile. Ma ogni occasione è stata una sofferenza, dovermi voltare per rendermi conto di averti deluso. 
Ancora. 
Ancora una volta. 
Siamo sempre stati opposti e complementari, come Luna e Sole. Costretti a vivere uno accanto all’altro senza mai potersi sfiorare. Compagni di vita a cui viene negato il contatto. 
Oltre 25 anni fa ho fatto il mio voto: ho giurato di proteggerti e custodirti. Mi sono fatto scudo contro i tuoi nemici. Ho sempre pensato al tuo bene, anteponendolo al mio. E tutte le volte che mi sono voltato a guardarti ho cercato di sostenere la tua espressione delusa a testa alta, ma sentendomi consapevolmente in colpa.

Avevo 12 anni quando ho voltato le spalle alla porta. 
E continuerò a farlo. Finchè gambe, testa e cuore reggeranno.

‪#‎G1G1

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Buffon, nuovo record di imbattibilità a 973 minuti: superato Seba Rossi

Contro il Torino il numero uno della Juventus batte i 929' del milanista. Poi il rigore di Belotti ferma la striscia

Il record di Buffon e i portieri più imbattuti della Serie A

Il bianconero è arrivato a 973 minuti superando il milanista Sebastiano Rossi. Ecco gli altri "numeri 1" in classifica

Commenti