Calcio

Il Brasile sta tornando: prima squadra qualificata al Mondiale di Russia

Verdeoro già sicuri del pass grazie alla vittoria contro il Paraguay. La crisi sembra lontana, anche se i talenti mancano...

Brazil v Paraguay - 2018 FIFA World Cup Russia Qualifier

Giovanni Capuano

-

Il Brasile sta tornando grande dopo la crisi. Un cammino non ancora concluso, ma che segna il primo traguardo raggiunto in anticipo su tutte le altre grandi del calcio mondiale. La vittoria contro il Paraguay (3-0 con reti di Coutinho, Neymar e Marcelo) ha regalato alla nazionale di Tite il passaporto per la fase finale del Mondiale di Russia 2018.

I campionissimi ci saranno, per gli altri bisogna ancora pazientare e c'è chi, come l'Argentina dello stangato Messi (4 turni fuori per insulti a un guardalinee) rischia addirittura di dover passare dalla forca dei playoff. Insieme a quello della Russia padrona di casa, dunque, il Brasile è il secondo nome certo nell'urna che deciderà poi il cammino della fase finale. Risultato raggiunto con 4 giornate d'anticipo sulla fine delle qualificazioni sudamericane.

Non è ancora la squadra che ha fato innamorare generazioni di tifosi in tutto il mondo. Il ricordo del Mondiale giocato in casa con il drammatico ko davanti alla Germania rimane fresco e anche le delusioni successive in Copa America pesano. Però Tite sta facendo un lavoro in prospettiva e il talento di Neymar è ormai esploso. Anche per questo il Brasile può festeggiare e consolidare il suo primato: è l'unica nazionale sempre presente alla fase finale del Mondiale.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le pagelle dell'Italia dopo il test in Olanda: cosa va (e cosa no)

Ventura sorride per il debutto di Donnarumma e dei giovani, ma la difesa a tre e Verratti trequartista sono da rivedere

Commenti