Così andrà il calciomercato per i bookmakers

Ibra fermo a Parigi, Ljajic in arrivo al Milan, Dzeko al Napoli: i trasferimenti più (e meno) quotati dalle principali agenzie di scommesse - Il calciomercato in diretta

Dzeko arriva alla Roma per circa 15 milioni di euro più 3 di bonus. Per lui contratto da 4 milioni di euro all'anno fino al 2019 con opzione per il rinnovo fino al 2020 – Credits: Shaun Botterill/Getty Images

Riccardo Vetere

-

Fino al 2 settembre prossimo - giorno di chiusura del mercato estivo - c’è ancora tempo, ma diversi colpi sono ancora inesplosi o sul punto di essere sparati. Chi si è mossa anticipatamente rispetto alle sorelle italiane e con grande convinzione è sicuramente la Juventus, che ha appena girato Giaccherini a Paolo Di Canio per recuperare parte dei quattrini spesi per rifarsi il look: “In tempi di crisi bisogna recuperare per esempio i 9 milioni spesi per Tevez…”, ha ammesso non senza rammarico Conte. Molti nomi restano nel limbo, non solo nel bel paese, perché anche in Spagna o Inghilterra diversi nodi sono fermi nei denti del pettine: Rooney, Dzeko, Ibra sono fra questi. E allora in una giungla che pare sempre più fitta facciamoci aiutare dai lumicini offerti dalle agenzie di scommesse per uscirne incolumi e con qualche certezza in più.

Con l’ausilio del calcolo delle probabilità e delle quote sulla permanenza o addio alla squadra di militanza, disegniamo il mercato europeo al suono del gong del 2 settembre. Proprio grazie alle previsioni delle agenzie di scommesse. 

Dove finirà Radja Ninggolan? Per Bwin è scontato: il giocatore lascerà Cagliari (quota 1,30). La trattativa con l’Inter quasi indonesiana procede e già nei prossimi giorni Walter Mazzarri potrebbe abbracciare il nuovo innesto e spiegargli da subito che i vicini compagni di reparto saranno Kovacic e Guarin. Sì, ma chi difenderà i pali nella prossima stagione? Ovviamente Handanovic - cambio di maglia a 1,07 – che nel gergo degli scommettitori significa permanenza certa. Di futuro se ne tronerà a parlare dall’anno prossimo, quando il Barcellona tornerà a bussare alla porta di Massimo Moratti.

In casa Milan diversi nomi sono in stand-by. A partire da Robinho, fresco dello schiaffo strategico ricevuto dal Santos che per lui non è intenzionato a svenarsi. Per il brasiliano continua il tira e molla con il Milan, che ha abbassato a circa 8 milioni le pretese per il cartellino. Come finirà al 20 di luglio, giorno di chiusura del mercato carioca? Anche i bookies non si sbilanciano e preferiscono non quotare il trasferimento del brasiliano; anche per loro resta un mistero. Diverso il discorso su Kevin Prince Boateng. Il viaggio perlustrativo di Galliani a Monte Carlo per fare la conoscenza di Dimitry Rybolovlev ha messo la pulce nell’orecchio delle agenzie, che credono più al trasloco del ghanese (1,67 per Bwin) che alla permanenza all’ombra della Madonnina (2,00). Non certamente una distanza incolmabile nelle quote e dunque tutto può ancora succedere; allo stato attuale, però, il centrocampo rossonero schiera Poli, Montolivo, Saponara e De Jong, mentre quello del Monaco potrebbe dotarsi di un Boateng in più e iniziare a spaventare mezza Europa con Moutinho e James Rodriguez dietro a un certo Radamel Falcao.

Mentre Adem Ljajic l’anno prossimo agirà più presumibilmente al fianco di El Shaarawy alle spalle di Balotelli (cessione a 1,50) piuttosto che restare alla guida di Montella per un’altra stagione con il contratto in scadenza nel 2014 (permanenza a 2,30).

Partito Giaccherini per 9 milioni, che ne sarà del Principino Claudio Marchisio? Il polverone sollevato dalle dichiarazioni sibilline di Marotta in piena Confederations Cup – “se arrivasse un'offerta stratosferica e decisamente fuori mercato..." – sono ormai un pallido ricordo per Bwin, che adesso scommette seriamente su Marchisio bianconero anche nella prossima stagione (1,20) e crede poco al sacrificio dell’azzurro (cessione a 3,75). E Mirko Vucinic? Ad oggi è più probabile che inizi a familiarizzare coi neo compagni di reparto Fernando Llorente e Tevez (permanenza per Paddy Power a 1, 54)  - ma anche con Giovinco, la cui cessione è data a 4,00 - piuttosto che cercare fortuna altrove (2,25), magari in Russia, dove Spalletti lo riaccoglierebbe a braccia aperte dopo l’esperienza capitolina.

E diamo uno sguardo al tanto contestato ritiro giallorosso, dove si è presentato ora anche Pablo Osvaldo, tornato indietro da Chicago solo per prendere le valigie e trasferirsi a Manchester, dove Pellegrini lo accoglierà volentieri e dove Sabatini lo spedirà con altrettanto gaudio: uscita dell’argentino scontata per Paddy Power a 1,12. L’anno prossimo farà coppia con Agüero col satellite David Silva a gravitare attorno.

E chi lo raggiungerà quasi certamente è Stevan Jovetic, il cui addio è dato a 1,07, una formalità. Sembra ormai definitivamente sfumata l’ipotesi Juve, che non è disposta a mettere sul banco i 30 milioni chiesti dalla Fiorentina, così come non è ipotizzabile la sua permanenza in viola (6,00). 

Il vero dubbio da dissipare riguarda Daniele De Rossi, corteggiato da Mourinho che lo vorrebbe nel suo centrocampo con Ramires e Oscar. Mou deve però fare i conti con la richiesta della Roma (una quindicina di milioni), che nei giorni scorsi ha parlato con l’ormai 30enne romano per capire in sinergia il da farsi. Perfetta parità nelle quote per Bwin: quotati a 1,80 sia la permanenza sia l’addio di Capitan Futuro. 

Mentre il Napoli potrebbe iniziare a far posto a Edin Dzeko, che con tutta probabilità lascerà Manchester (1,54 per Paddy Power) dove l’amore non è mai sbocciato; con Insigne, Martens e Pandev potrebbe cercare di conquistare il San Paolo dopo l’addio di Cavani.

Neanche il colosso irlandese delle scommesse è in grado di prevedere il destino di Wayne Rooney. Un po’ come nel caso di De Rossi troviamo una parità assoluta di quote: 1,85. Da una parte c’è la strada che porta a duettare con Robin van Persie e il giapponese Kagawa per un’altra stagione, sotto la guida del neo tecnico Moyes, dall’altra quella che porta al trasferimento alla corte di Carlo Ancelotti o Josè Mourinho, al momento le destinazioni più percorribili. Il Psg ha preso Cavani, il Monaco Falcao e gli unici club con capacità economico/finanziarie tali da poter sostenere una simile operazione sembrano solo due: Real Madrid e Chelsea.

Zlatan Ibrahimovic? Prenda un po’ di Maalox e dimentichi i mal di pancia, per Paddy Power casa sua sarà ancora Parigi (1,54).

© Riproduzione Riservata

Commenti