Balotelli si presenta al Liverpool: "Tornare in Italia è stato un errore"

Il neo attaccante dei Reds esalta la Premier: "Felice di essere qui, la Premier League è il campionato più bello"

– Credits: LFC

Matteo Politanò

-

Mario Balotelli è ufficialmente un giocatore del Liverpool. La punta bresciana è stata presentata oggi e ha rilasciato la sua prima intervista da giocatore dei Reds. Supermario ha raccontato tutta la sua felicità per l'esito positivo della trattativa che ha realizzato il suo desiderio di tornare in Premier League dopo l'esperienza con il Manchester City intervallata dal periodo in rossonero. Avrà la maglia numero 45 ma nella sfida di lunedì prossimo contro la sua ex squadra non ci sarà. "Il Liverpool è una delle migliori squadre di Inghilterra, ci sono tanti giovani e sono molto felice di essere arrivato qui. Purtroppo lunedì non potrò essere in campo ma sarò allo stadio per sostenere la squadra contro il City". Al centro sportivo di Melwood l'entusiasmo dei tifosi non si arresta e tutti i fan dei Reds si sono mostrati entusiasti per il nuovo rinforzo. "Non mi aspettavo un'accoglienza del genere perché ho sempre giocato contro il Liverpool. Ogni volta da avversario non è stato facile perché i tifosi mi hanno preso di mira ma questo fa parte del calcio. Anfield mi ha sempre entusiasmato, da avversario è uno dei campi più difficili d'Inghilterra". Tra gli obiettivi stagionali c'è la Champions League, una coppa che Mario ha già vinto con l'Inter ma non da protagonista: "Vorrei vincere un'altra Champions, questa volta dando un contributo importante". Poi le frecciate al calcio italiano e al Milan nell'ammissione di colpa per un ritorno in Italia che ha deluso le aspettative. "Sono stato lontano dall'Inghilterra 18 mesi ma è stato un errore, l'ho fatto per tornare in Italia e non avrei dovuto". 

© Riproduzione Riservata

Commenti