Arbitri, dopo due giorni è già caos

Nonostante le novità nella strumentazione il mondiale brasiliano è iniziato all'insegna dei gravi errori - Arbitri, le novità  

Giovani Dos Santos si dispera dopo il secondo gol annullato al suo Messico – Credits: Getty Images

Matteo Politanò

-

Per gli arbitri il mondiale brasiliano non poteva iniziare più in salita. Dopo l'annuncio delle rivoluzionarie introduzioni per limitare gli errori dei direttori di gara (su tutti spray per le barriere e sensori per i gol fantasma) già dalla prima partita tra Brasile e Croazia la polemica si è incendiata sul rigore assegnato dall'arbitro Nishimura. I verdeoro hanno così trovato una vittoria molto sudata e in Croazia è scoppiato lo scandalo. "Un killer giapponese ha sparato alle spalle a Niko Kovac" il forte titolo del Novi List. L'errore arbitrale sull'inesistente fallo subito da Fred è evidente, al punto che anche il responsabile degli arbitri Fifa Massimo Busacca ha dovuto prendere la parola per difendere l'arbitro giapponese: "Nishimura era in posizione ottimale, ha visto l'episodio e ha deciso correttamente. Parliamo di sport, non ci sono punizioni. Quando un arbitro decide in campo ci sono la squadra A e la squadra B, non c'è tempo per pensare che sei in Brasile". Le polemiche croate però si basano anche sulle immagini della gomitata di Neymar a Modric, al gol del 2-2 croato annullato per presunta carica su Julio Cesar e al fallo di Ramires nell'azione del 3-1 di Oscar.

Altra partita e altra pioggia di errori in Messico - Camerun dove l'arbitro Wilmar Roldan ha annullato due gol regolari all'ex giocatore del Barcellona Dos Santos. Il mondiale brasiliano è iniziato con il ritmo di un errore grave a partita e anche in Spagna - Olanda le indecisioni di Rizzoli sono sfociate nel dubbio rigore assegnato agli iberici e nelle proteste spagnole per un presunto fallo su Casillas in occasione del 3° gol orange. Come se non bastasse la poca dimestichezza con lo spray per la distanza della barriera ha scatenato discussioni a non finire: Rizzoli ha sporcato le scarpe ad alcuni giocatori spagnoli che hanno discusso in modo forte con l'arbitro italiano. La speranza azzurra è che questa sera vada meglio a Bjorn Kuipers, l'arbitro di Italia - Inghilterra che ha anche diretto l'ultima finale di Champions League con il derby di Madrid. Un direttore di gara classe 1976 che è considerato tra i migliori al mondo. Al suo fianco ci saranno gli assistenti Ander Van Roekel ed Erwin Zeistra, il quarto uomo è il guatemalteco Walter Lopez.

© Riproduzione Riservata

Commenti