squalificato-50-anni
Calcio

Aggredisce l'arbitro, squalificato per 50 anni!

La punizione record inflitta a Ricardo Ferreira, calciatore della quarta divisione svizzera, per aver colpito il direttore di gara

Sapeva di aver esagerato, aggredendo l'arbitro nel tunnel che porta verso gli spogliatoi, ma nemmeno lui poteva immaginare che il gesto sarebbe potuto costargli 50 anni di squalifica, in pratica la fine della sua carriera. E invece se la pena dovesse essere confermata dalla federcalcio svizzera Ricardo Ferreira, 28 enne difensore del Portugal Futebol Clube, squadra della quarta divisione elvetica, potrebbe tornare a giocare non prima del 5 giugno 2064, quando avrà compiuto 78 anni

258457

Il difensore del Portugal Futebol Clube Ricardo Ferreira (Credits: Twitter).

Non è la prima volta che si sente parlare di un giocatore che aggredisce un arbitro (nemmeno nei correttissimi campionati svizzeri) ma questa volta la federazione elvetica ha voluto comminare una punizione esemplare al calciatore portoghese – già squalificato in passato per 45 giornate dopo aver preso a pugni un avversario  – che al termine della gara amichevole persa per 1- 0 contro l'SC Worb si è scagliato contro il giudice di gara colpendolo ripetutamente e versandogli addosso dell'acqua. 

"Non vogliamo giocatori del genere nei nostri campionati" ha dichiarato l'avvocato della Federcalcio svizzera, Robert Breiter nei confronti di Ferreira, che dal canto suo si è detto stupito dalla sanzione: "Mi aspettavo qualche giornata di squalifica, ma 50 anni sono tutta la mia vita!".

Clicca qui per tutte le ultime news e gli approfondimenti sul calcio di Panorama.it

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Napoli-Roma, "bel pomeriggio di sport"?

Queste le parole del ministro Alfano dopo un match in una città militarizzata. E con uno striscione allo stadio che sarebbe un reato far passare impunito

Piccole e grandi del calcio

Milano crolla, Genova sogna, Matri risorge, Palacio frana: storie diverse per due concetti che vanno rivisti

Commenti