Calcio

Addio a G.B. Fabbri, inventò Paolo Rossi attaccante

Si è spento a Ferrara ad 89 anni. Tra campo e panchina ha fatto parte del calcio italiano per oltre 50 anni

Giovan Battista Fabbri e Paolo Rossi

Matteo Politanò

-

Si è spento a 89 anni a Ferrara Giovan Battista Fabbri, giocatore e allenatore per 48 campionati ufficiali dal 1945 al 1993. Ha continuato a sedere in panchina fino al 1999 con il Club Italia, la squadra federale dei Campioni del Mondo del 1982, per un totale di 57 anni di attività.

Nato a San Pietro in Casale l'8 marzo 1926, Fabbri ha legato il suo nome soprattutto alla stagione d'oro del Vicenza di Paolo Rossi. Dopo l'esperienza nel 1974 con il Piacenza, venne ingaggiato dal presidente del Lanerossi Vicenza Giuseppe Farina. In Veneto Fabbri ottiene il rilancio personale, potendo contare anche su un giovane Paolo Rossi nelle file della formazione berica. Proprio a Fabbri è attribuita l'intuizione di avere spostato il futuro "Pablito" dal ruolo di ala destra a quello di centravanti a causa della contingente mancanza di un centrattacco in squadra.

Con il Lanerossi conquistò nell'arco di due anni una promozione in Serie A e quindi nel 1977-1978 uno storico secondo posto nella massima serie alle spalle della Juventus. Al termine di quella stagione Fabbri vinse il prestigioso riconoscimento del Seminatore d'Oro come migliore allenatore italiano dell'anno. 

© Riproduzione Riservata

Commenti