Calcio: Serie A; Genoa-Juventus
Calcio

9° giornata - Antonini, gol regolare. Inter, vittoria di rigore

Polemiche e discussioni, ma gli arbitri vedono bene negli episodi decisivi: Russo salvato da Valeri

Un mercoledì da noia fino al finale delle gare, quando reti e decisioni al limite prese dai direttori di gara hanno incendiato la serie A. E' andata bene (e questa è una buona notizia), perché le moviole del giorno dopo promuovono gli arbitri confermando le loro scelte sul campo. La partita che fa discutere di più per le proteste dei blucerchiati è sicuramente Inter-Sampdoria (Russo), sbloccata da un rigore al 90' per fallo di Romagnoli su Kuzmanovic. Il penalty viene deciso dall'assistente di porta Valeri che corregge l'assoluzione che Russo aveva decretato per il calcio in ritardo di Romagnoli: era rigore e va bene così, inutili le proteste di Palombo e compagni. La gara di San Siro è stata dura e con molti momenti complicati da interpretare, ma nel complesso è stata gestita positivamente.

Fa discutere anche il gol con cui il Genoa batte la Juventus a tempo quasi scaduto. Fuorigioco o no? Il fermo immagine viene giudicato in maniera unanime dai moviolisti che promuovono arbitro e assistenti. Antonini è dietro la linea della palla, seppure di poco, al momento del tocco di Matri e il fatto che fosse in posizione di fuorigioco precedentemente non influisce: l'interpretazione sulla passività o meno in un'azione è chiara ormai da tempo su questa fattispecie di fuorigioco. Ha il suo da fare Damato in Atalanta-Napoli, ma azzecca tutte le decisioni più complicate anche se, forse, è discutibile un giallo per simulazione a Mertens che subisce una leggera trattenuta da Stendardo.

Errore di Peruzzo in Palermo-Chievo: non era da annullare la rete del momentaneo vantaggio dei siciliani perché Belotti non fa nulla per disturbare Bardi che, anzi, lo allontana fallosamente prima di smanacciare all'interno della sua porta. Fortunatamente per il direttore di gara, poi la vittoria dei rosanero arriva lo stesso.

Tutti i rigori della serie A


Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica a oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

La classifica senza errori arbitrali dopo l'9° giornata

Squadra

Punti

Differenza con la reale

Roma

23

+1

Juventus

20

-2

Udinese

18

+2

Inter

17

+2

Genoa

17

+2

Lazio

16

=

Milan

16

=

Sampdoria

14

-2

Napoli

13

-2

Fiorentina

13

=

Verona

12

=

Cagliari

11

+2

Torino

10

-1

Sassuolo

10

=

Palermo

8

-1

Atalanta

7

-1

Empoli

6

-1

Cesena

5

-1

Chievo

4

=

Parma

3

=

Clicca qui per i migliori e i peggiori in campo della 9a giornata di Serie A
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti