Mondiali: 15 nomi per il mercato della serie A

Dalla porta all'attacco, ecco i talenti che si stanno mettendo in luce in Brasile e ai quali stanno puntando i nostri club - Speciale World Cup

Stefanos Kapino: il portiere della Grecia interessa molto al Genoa. – Credits: Getty Images.

Nicolò Schira

-

Finita la prima fase del Mondiale è già tempo di bilanci. Non solo per le squadre in campo, ma anche per gli operatori di mercato: ecco al proposito 15 talenti emergenti adocchiati dai club di serie A. Nomi interessanti ma non ancora celebri, occasioni - alcune pure low-cost - da cogliere al volo per rinforzare i rispettivi organici in vista della prossima stagione.

Edgar Balanta (Colombia): polivalente difensore classe '93 del River Plate. Può giostrare sia come stopper sia all'occorrenza come terzino. Lo seguono Roma e Juventus, ma i Millionarios chiedono 9-10 milioni per il suo cartellino.

Oscar Duarte (Costa Rica): difensore centrale classe '89. Rapidissimo e bravo nell'uno contro uno, ha una quotazione accessibile sui 2,5 milioni di euro. Il Chievo lo sta monitorando e il Bruges non lo ritiene incedibile.

Yacine Brahimi (Algeria): centrocampista classe '90. Il suo cartellino appartiene al Rennes, ma quest'anno si è messo in luce al Granada, società satellite dei Pozzo e nel suo futuro ci sono proprio i colori bianconeri dell'Udinese. Il suo nome è infatti in cima alla lista degli scout friulani.

Josè Gimenez (Uruguay): difensore mancino classe '95, anche se gioca con la personalità di un veterano. Il Danubio l'aveva ceduto per 4 milioni di dollari l'estate scorsa e a gennaio l'Inter aveva fatto un sondaggio con l'Atletico Madrid, che ora potrebbe cederlo in prestito ai nerazzurri.

Frickson Erazo (Ecuador): roccioso difensore centrale del Flamengo. Classe '88, la sua valutazione si attesta intorno ai 4 milioni di euro. Ha già preso informazioni Franco Ceravolo per il Palermo: con Munoz comporrebbe in rosanero un tandem centrale di grande esplosività.

Bruno Martins Indi (Olanda): gigante d'ebano classe '92 del Feyenoord, spicca in marcatura per forza fisica e bravura nel gioco aereo. Vale già fra gli 8 e i 10 milioni. La Lazio sta provando a prenderlo, ma deve battere la grande concorrenza della Premier League.

Stefanos Kapino (Grecia): estremo difensore classe '94, dotato di grandi mezzi atletici e strepitoso fra i pali, ha stregato Fabrizio Preziosi che l'aveva seguito già durante la stagione. Il Panathinaikos vorrebbe fare cassa e così il portiere ellenico può rappresentare il dopo Perin per il Genoa.

Jefferson Montero (Ecuador): esterno classe '89, dotato di grande corsa e buone qualità tecniche. Fabio Paratici con il suo agente Marcelo Ferreyra sta studiando la formula per strapparlo al Monarcas Morelia e portarlo alla Juventus, che potrebbe anche acquistarlo in sinergia con un club di seconda fascia come Sassuolo o Hellas Verona.

Kostantinos Mitroglou (Grecia): centravanti classe '88, si libera a prezzo di saldo dal Fulham dopo la retrocessione in Championship del club di Craven Cottage. Bigon è un suo grande estimatore sin dai tempi dell'Olympiakos e potrebbe essere per il Napoli un valido vice Higuain a cifre low-cost.

Divock Origi (Belgio): attaccante classe '95, Rudi Garcia stravede per lui sin dai tempi del settore giovanile del Lille. Fa reparto da solo, ma può giocare anche come esterno offensivo in virtù di una velocità da centometrista. I francesi hanno rifiutato 12 milioni dall'Arsenal e puntano a un'asta internazionale per monetizzare.

Hector Moreno (Messico): difensore centrale classe '88, è reduce da grandi annate nella Liga con l'Espanyol e si sta confermando a grandi livelli anche al Mondiale. In passato l'aveva seguito il Torino prima dell'esplosione di Glik. Ora ci pensa il Parma, visto la carta d'identità ingiallita di Alessandro Lucarelli.

Ricardo Rodriguez (Svizzera): terzino sinistro classe '92 dotato di un piede mancino vellutato. Fa impazzire Eduardo Macia che a gennaio aveva offerto 8 milioni al Wolfsburg per portarlo alla Fiorentina: i tedeschi hanno però rifiutato puntando a una cifra fra i 20 e i 25 milioni. Sfumato Shaw, che ha preferito il Manchester United, il Chelsea è ora pronto a chiudere.

Ivan Perisic (Croazia): mezzala croata classe '89, ha oscurato le stelle più celebrate Modric e Kovacic durante la rassegna iridata. Il Wolfsburg lo cede per 10 milioni: piace al ds della Roma Walter Sabatini, ma i contatti più frequenti sono stati con i napoletani Bigon e Micheli: settimana scorsa, infatti, il suo agente Tonci Martic ha visto il diesse azzurro all'Hilton di Milano.

Carlos Sanchez (Colombia): centrocampista classe '86, può giocare in tutti i ruoli della mediana e vorrebbe lasciare l'Elche. Alcuni intermediari l'hanno proposto settimana scorsa al Sassuolo, ma Bonato e Carnevali sono stati tiepidi in merito.

Mathieu Valbuena (Francia): esterno offensivo classe '84. Con 7-8 milioni cash può lasciare l'Olympique Marsiglia e vorrebbe provare un'esperienza in Italia o Spagna. Macia e Pradè l'hanno messo nel mirino per il post Cuadrado nella Fiorentina.

© Riproduzione Riservata

Commenti